mercoledì , Dicembre 11 2019
Home / Approfondimenti / Apple avrà il modem 5G da Qualcomm
Apple modem 5g da Qualcomm

Apple avrà il modem 5G da Qualcomm

La singolare vicenda che vedeva Apple alla ricerca disperata di un modem 5G forse potrebbe avere una conclusione. Qualcomm, che ha da poco cessato i bisticci con l’azienda di Cupertino, sembra quasi fare la corte elogiando l’importanza del business della mela morsicata. Apple, quindi, potrebbe acquistare il modem 5G da Qualcomm.

Avevamo visto in precedenza che Qualcomm ed Apple avevano chiuso le controversie legali, secondo una stima fatta da alcuni analisti, con un costo per la seconda di poco meno di 5 miliardi di dollari (fra i 4,5 ed i 4,7 per la precisione).

A quanto pare, l’ovvietà della mossa partita da Cupertino sembra confermata. Qualcomm dopo aver incassato il pagamento ingente ed inoltre riscuotere circa 8-9$ per ogni iPhone venduto, a quanto pare produrrà anche i modem 5G per iPhone. Se la scena Android si popola man mano di terminali nuovi con connettività 5G, ormai è sempre più plausibile che il rivale potrebbe arrivare per il 2020.

Se lo facesse con un modem 5G, per noi amanti del robottino verde è un termometro non indifferente. Confrontare un terminale Android con un iPhone 5G, a parità di modem ne metterebbe in risalto le differenze lato software. Un prossimo top di gamma Apple con modem 5G di Qualcomm avrebbe le stesse potenzialità (almeno in termini di connessione ad internet in mobilità) di OnePlus 7 Pro.

Come sapete bene, da amanti di Android difficilmente ci occuperemo di novità che riguardano il mondo iOS così da vicino, ma questa vicenda ha una rilevanza che si potrà decisamente apprezzare. Almeno, se tutto ciò verrà successivamente confermato.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!