martedì , Novembre 24 2020

Do Global bandita dal Play Store per frode

Prendere in giro il prossimo non paga, o almeno ha pagato finora ma alla lunga Google si è accorta di quanto stava accadendo. Pare che le applicazioni della software house Do Global siano state rimosse dal Play Store. Il motivo? Generavano in automatico click sugli annunci pubblicitari. Senza l’input dell’utente.

Il problema non è che è stata bandita Do Global e basta. Stanno per essere rimosse applicazioni che hanno generato un download complessivo per oltre 600 milioni di installazioni. Stando a quanto riportato da un portavoce di Google, la presa di posizione è netta. La decisione include anche la divisione dei giochi di Do Global, ovvero Do Global Games.


We actively investigate malicious behavior, and when we find violations, we take action, including the removal of a developer’s ability to monetize their app with AdMob or publish on Play,

Controlliamo attentamente comportamenti sospetti, e quando troviamo delle violazioni agiamo, includendo la possibilità di monetizzare le proprie applicazioni agli sviluppatori con AdMob (ndr AdMob sarebbe la controparte mobile di AdSense) o di pubblicarle su Play (Store).

Chi trasgredisce, paga.

Allo stato attuale sono coinvolte ben 46 applicazioni incriminate di diverse violazioni sulle politiche del Play Store di Google, oltre ovviamente la frode sui banner pubblicitari. Una decisione così drastica è necessaria, ma soprattutto per tutelare le aziende che investono nella pubblicità di Google. Drastica, ma necessaria. Anche se Do Global faceva girare grandissimi numeri sul Play Store, un introito fraudolento non fa nessun onore nemmeno al più modesto degli sviluppatori.

Brava Google.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

Gestire i File su Android, ecco come fare e quale app usare

Una delle domande che mi è stata fatta più spesso, soprattutto a proposito di foto …