giovedì , Settembre 19 2019
Home / Giochi / Fortnite Patch 10.20, nuova zona fenditura Pandora

Fortnite Patch 10.20, nuova zona fenditura Pandora

Una caratteristica che contraddistingue Fortnite è la collaborazione con altre software house, nel caso della patch 10.20 viene introdotta una nuova zona fenditura ispirata a Pandora. Il mondo della saga di Borderlands, quindi, arriva dirompente su Fortnite. Epic Games, in occasione del rilascio della patch, ha realizzato ovviamente un trailer, che possiamo vedere insieme qui di seguito.

In Fortnite con il rilascio della patch 10.20, oltre al richiamo di Pandora, ci sono anche altre novità. Prima di tutto, quelle che riguardano il BRUTO le abbiamo viste insieme alcuni giorni fa, con la patch lato server attivata fra il 22 ed l 23 Agosto. Successivamente compare anche un oggetto come bottino, la Bolla Scudo. Le caratteristiche sono le seguenti:

  • Bolla scudo
    • Oggetto raro
    • Si trova nel bottino a terra, nei forzieri, nelle consegne di rifornimenti e nei distributori automatici
    • Dura 30 secondi
    • Crea una grande bolla che blocca proiettili ed esplosivi. I giocatori la possono comunque attraversare!
    • Proiettili ed esplosivi possono essere sparati da dentro la bolla ma non possono uscirne
    • L’emettitore della bolla ha 400 PS. Distruggerlo disattiva la bolla.

In questo caso, a differenza del BRUTO, possiamo dire che è sufficientemente bilanciato. All’interno della bolla scudo saremo protetti, non potremo essere attaccati ma nemmeno attaccare. Per attaccare chi sta all’interno di una bolla scudo, bisogna per forza entrare nella bolla scudo. Ricorda lo scudo di Gibraltar di Apex Legends o è un’impressione mia?

Il changelog completo della patch è disponibile alla pagina ufficiale del blog di Fortnite, lo trovate qui. Noi ci limitiamo, da amanti delle tecnologia, di videogiochi ed in questo caso di Fortnite, a dover convivere con l’idea che il BRUTO c’è, ci sarà ma speriamo solo per la Season 10 e basta.

Nella speranza che Epic decida di togliere queste cose dalle modalità competitive, vi lasciamo il box dei commenti per farci sapere che ne pensate.

Informazioni suNazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

Fortnite, inserita la trappola Folgoratore nel content update

Da non poco tempo ormai, Epic Games su Fortnite aveva introdotto una patch grazie alla …