sabato , Agosto 24 2019
Home / Giochi Android / PUBG Mobile, aggiornamento 0.12.0 disponibile
pubg mobile 0.12.0

PUBG Mobile, aggiornamento 0.12.0 disponibile

PUBG Mobile (o Playerunknown’s Battleground) è la controparte mobile (sviluppata da Tencent) della versione PC e console del battle royale di Bluehole. I giochi di questo tipo, ovvero appartenenti alla modalità di gioco multiplayer battle royale hanno spopolato. Bluehole ha conquistato anche il settore mobile, dopo quello console successivamente al lancio su PC. PUBG mobile riceve l’aggiornamento 0.12.0 con il quale introduce alcune novità e fix, ma anche una nuova modalità di gioco.

Caccia agli zombie

Nella nuova modalità, chiamata Darkest Night, i giocatori dovranno sopravvivere ad un’intera notte contro gli zombie e le altre squadre. Il contenuto introduce, quindi, una nuova modalità PvPvE (cioè, giocatore contro giocatore contro computer).

In questa nuova modalità viene introdotta una nuova granata incendiaria ed anche un RPG-7, il più classico dei lanciagranate a reazione anticarro visto nei video giochi.

Fix per il glitch dell’apertura automatica delle porte

Finalmente, il problema legato all’apertura automatica delle porte è statto risolto. Con l’aggiornamento di PUBG 0.12.0, il problema dell’apertura automatica delle porte non dovrebbe più esserci. Usate il box dei commenti qui sotto per farci sapere se è stato risolto o meno.

Un’altra aggiunta è la possibilità di spectare (cioè fare da spettatore) i nostri amici. Se entriamo nella squadra con un nostro amico che è già in partita, in PUBG 0.12.0 possiamo spectare anche se non siamo entrati in partita.

Ottimo lavoro Tencent. Se non avete mai provato PUBG Mobile, potrete scaricarlo usando il box qui sotto. Se invece volete scaricare l’aggiornamento non vi rimane che controllare sul Play Store.

PUBG MOBILE
PUBG MOBILE
Developer: Tencent Games
Price: Free+

Informazioni su Francesco Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

Fortnite Season 10 in arrivo, potrebbe tornare Dusty Depot

Appassionati di Fortnite di “vecchia” data? Allora presto potrete vedere una splendida sorpresa o meglio, …