martedì , Novembre 24 2020

ASUS ZenFone 6Z ottiene la certificazione FCC

Dopo i rumor supportati da benchmark avvistati in rete (trovate l’articolo qui), ASUS ZenFone 6Z ottiene la certificazione FCC. La Federal Comunications Comission (o in italiano, Commissione Federale per le Comunicazioni) ha quindi approvato in USA il dispositivo.

Questo, ovviamente, per noi rappresenta il fatto che il dispositivo è quasi pronto al lancio. Quando avverrà, ASUS ZenFone 6Z si presenterà con un processore Qualcomm Snapdragon 855, almeno 6GB di RAM e 128GB di memoria interna. Android 9 Pie sarà la prima versione di Android installata e probabilmente ci saranno tre sensori ottici nella parte posteriore, di cui il principale a 48MP.

Allo stato attuale, comunque, dobbiamo prendere queste informazioni con cautela. Se da un lato ci sono solo rumor, dall’altro sappiamo che anche se ASUS ZenFone 6Z ha ottenuto la certificazione FCC, non significa niente di più. Aspettiamo, quindi e come al solito, comunicazioni ufficiali prima di dire che ASUS ZenFone 6Z è pronto o quasi per la commercializzazione. Ma soprattutto, a che prezzo.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

OnePlus 7 Pro, il pre-booking su Amazon India svela prezzo

Ottime notizie per chi sta aspettando il prossimo top di gamma proveniente dalla Cina, OnePlus …