lunedì , Novembre 23 2020

Google+ chiude oggi i battenti

Siamo arrivati all’ultimo saluto per Google+, il social network di big G. Quella che doveva essere la risposta a Facebook e affini, oggi viene del tutto messa a tacere. Dispiaciuto sì, ma forse era del tutto inevitabile.

Le campagne di marketing aggressive (forse troppo!), la disponibilità e l’immediatezza della consegna di contenuti informativi o di natura pubblicitaria costituivano punti di forza per Facebook. Allo stesso tempo anche un punto di forza per Google+, poiché oltre alle funzioni estremamente versatili del social network di Google c’era la quasi totale assenza di elementi pubblicitari. Ma

Purtroppo, dopo quasi 8 anni di servizio, Google+ vede oggi la sua cessazione esecutiva. Era stata annunciata, quindi questa è la fase finale del piano di chiusura. Quali sono le cause? Troppe e quelle poche citate finora non sono nemmeno sufficienti per analizzare il perché sia finita così.

Another one plus on Google+

Chi ricorda questo video?

Io mi ero innamorato della canzone, della musicalità (con buona pace per Another one bites the dust, dei Queen) e quel “Another one plus on Google plus” suonava veramente bene. Addio Google+.

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

Google Pixel 3a Pixel 3a XL date of launch

Google Pixel 3a, le confezioni esposte da Best Buy

A volte capita anche ai grandi del settore di commettere errori, Best Buy non fa …