venerdì , Agosto 23 2019
Home / Guide / APN Iliad su Android: ecco come configurarlo
iliad guida configurazione apn android

APN Iliad su Android: ecco come configurarlo

Avete appena fatto il passaggio ad Iliad o avete acquistato una SIM Card con un nuovo numero, ma non avete ricevuto l’SMS di configurazione? Allora siete nel posto giusto per sapere come configurare l’APN Iliad su Android.

Per procedere, non dovrete far altro che andare nelle Impostazioni del vostro smartphone e cercare quelle relative alle Reti mobili. Una volta che vi troverete in una schermata simile a quella qui sotto, procediamo con i dati da inserire per configurare l’APN di Iliad su Android.

A questo punto, guardando l’immagine più a destra se non avete l’APN Iliad, ecco come rimediare. Cliccate sui tre puntini in alto a destra, scegliete quindi “Nuovo APN” ed inserite i dati che trovate qui sotto nelle relative voci:

  • Nome APN: Iliad (ma puoi inserire quello che preferisci, non cambia niente)
  • APN: iliad
  • Nome Utente: vuoto
  • Password: vuoto
  • MMSC: http://mms.iliad.it
  • MCC: se non è presente, inserisci il valore 222 oppure 208
  • MNC: se non è presente, inserisci il valore 50 oppure 15

Una volta inseriti i valori, non ti rimane che cliccare sui tre puntini in alto a destra, scegliere salva APN ed il gioco è fatto. Potrebbe essere necessario disattivate ed attivare nuovamente i dati mobili. La connessione ad internet dovrebbe funzionare subito non appena l’APN è stato configurato sul tuo terminale Android.

Non dimenticare di dare uno sguardo alla nostra sezione guide, troverai sempre tanti trucchi e consigli. Non riesci a fare qualcosa sul tuo smartphone e vuoi aiuto? Chiedicelo pure usando il box dei commenti qui sotto.

Sperando di poterti essere d’aiuto, facci sapere se hai trovato questa guida utile e se siamo riusciti, soprattutto, ad aiutarti a risolvere il problema di connessione con Iliad sul tuo smartphone Android.

Informazioni su Francesco Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

android liberare spazio memoria

Come liberare spazio e memoria su Android

Tutti prima o poi incappiamo in questo problema: il nostro smartphone ha la memoria piena, …