lunedì , Novembre 30 2020
PS5 caricamenti veloci faster loadings

PS5: i caricamenti saranno super veloci

L’arrivo delle console di nuova generazione sembra imminente, la prima a mostrare qualche informazione è Sony grazie a qualche video sparso in rete. Grazie ad un post su Twitter di Takashi Mochizuki, reporter per il Wall Street Journal, possiamo vedere il sogno di tutti i gamer diventare realtà. Su PS5 i caricamenti sono super veloci, con una riduzione del tempo di caricamento del 90%. Vediamo insieme il video, ma anche se il parlato è in giapponese non è per niente difficile capire e rimanere a bocca aperta.

Questo non si ripercuote solo sul tempo che la console impiega per caricare ed avviare un gioco stesso. Pensiamo che ci sono delle fasi in cui alcuni contenuti vengono caricati nel momento in cui è necessario. Banalissimo esempio quello di Fortnite o migliore quello di The Division (sia il primo che il secondo capitolo). Certi contenuti vengono caricati entro una determinata distanza di visualizzazione, mentre altri vengono caricati man mano che ci avviciniamo. Questa si chiama “Rendering Distance” ed ha un notevole impatto sulle prestazioni della console nel momento in cui i nuovi contenuti vanno caricati. PS5 con dei caricamenti così veloci, annulla quasi del tutto qualsiasi impatto negativo e permetterà di fruire del gioco in modo istantaneo in ogni suo spetto.

Il video, comunque, è abbastanza chiaro nonostante sia in giapponese, ma del resto potremmo pure fare a meno della voce del presentatore. Chissà a Redmond se stanno vedendo il video. Curiosi? Potrebbe non mancare molto per avere informazioni nuove, ma intanto non possiamo biasimarvi se state letteralmente sbavando dietro a questi tempi di caricamento. Brava Sony, ottimo lavoro!

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

SSD Toshiba NVMe XG6-P

SSD Toshiba NVMe XG6-P annunciati ufficialmente

Le moderne schede madri si distinguono perché possiedono almeno uno slot M.2 permettendo, quindi, di …