mercoledì , Luglio 28 2021

Spot e Parkour Atlas, le nuove frontiere della robotica

Oltre all’informati ed alla telefonia, uno dei settori che affascina forse anche di più è la robotica. Con i due prototipi Spot e Parkous Atlas, Boston Dynamics ha letteralmente preso il mio interesse e lo ha fatto suo. Prima perché ha realizzato due unità, una un quadrupede e l’altra un umanoide, di tutto rispetto. Poi è riuscita a far correre e saltare un robot con una naturalezza sconvolgente.

Spot e Spot mini, i due quadrupedi

Di Spot ne sono state dimostrate due versioni, una normale con un braccio robotico ed una “mini” senza l’arto. Nella dimostrazione da vivo fatta ai colleghi di TechCrunch e che potete vedere nel video qui sotto, viene mostrata una unità “close to production”. A mostrare Spot è Marc Raibert, docente all’MIT e fondatore di Boston Dynamics.

Qualcosa che pensavo di vedere solo nei videogiochi, ma no parlo del concetto proprio di un quadrupede robotico. Parlo di come cammina, come si interfaccia con l’ambiente, come riconosce gli ostacoli e con quanta naturalezza (seppur robotica) si muova. So perfettamente che parlare di “naturalezza” e “robotica” possa sembrare un ossimoro, ma è davvero affascinante. Può essere simpatico questo marchingegno? Sì, balla e lo fa anche meglio di me.

Spot e Spot mini, come detto prima, sono quasi pronti per la produzione. Purtroppo per la disponibilità ma soprattutto il prezzo non si sa niente. Di sicuro possiamo iniziare a fare il conto del valore dei possibili organi vendibili o preparare psicologicamente il nostro direttore di banca.

Parkour Atlas

Se pensate che Spot sia incredibile, allora Parkour Atlas è davvero sopra ogni immaginazione. Se la forma goffa e voluminosa vi lascia un attimo perplessi sulle sue doti atletiche, il video qui di seguito smentirà subito quella sensazione di pesantezza che Parkour Atlas può trasmettere.

Parto subito con il dire che correre per un robot era impossibile quando avevo iniziato ad appassionarmi e seguire al robotica. Correre fisicamente per noi umani implica un piccolo istante in cui con tutti e due i piedi non tocchiamo terra. Durante questi micro salti noi siamo perfettamente in grado di mantenere l’equilibrio, un robot non lo era. Ora le cose sono ben diverse. Parkour Atals corre, salta gli ostacoli e persino da un piano all’altro.

Se vi piace la robotica, vi consiglio vivamente di fare un giro sul canale YouTube di Boston Dynamics.

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

SSD Toshiba NVMe XG6-P

SSD Toshiba NVMe XG6-P annunciati ufficialmente

Le moderne schede madri si distinguono perché possiedono almeno uno slot M.2 permettendo, quindi, di …