sabato , Dicembre 5 2020

Android 11, Beta 1 a partire dal 3 Giugno

Con un video su YouTube ed un post dedicato sul Blog Android Developers, Google annuncia l’assenza per quest’anno del Google I/O. Purtroppo è una misura più che mai giusta, l’emergenza COVID-19 è un evento drammaticamente eccezionale. Ma ciò non vuol dire che non possiamo parlare di Android, delle novità che ci attendono, nonostante la situazione. In attesa del ritorno alla normalità, comunque, iniziamo ad avere un po’ di acquolina in bocca. Qui di seguito trovare il video teaser con cui Google annuncia il “Android 11 The Beta Launch Show“. Lo stesso giorno, Google rilascerà Android 11 in versione Beta 1.

Oltre a questo, come potete vedere nell’immagine qui sotto, sono state comunicati anche i mesi per la seconda e la terza (ed ultima) fase beta di Android 11. Tutte e tre le versioni di prova saranno disponibili per i Google Pixel ad eccezione del primo Google Pixel , ovvero:

  • Google Pixel 2 e Pixel 2 XL
  • Google Pixel 3 e 3a, Pixel 3 XL e 3a XL
  • Google Pixel 4 e 4XL

Android 11 dopo la beta, a quando il rilascio ufficiale?

Se le cose dovessero andare come pianificato, ovvero tutte e tre le fasi beta della prossima versione del robottino verde si dovessero chiudere positivamente, potrebbe non mancare molto. Android 11, come le precedenti versioni, è passato attraverso alcune Developer Preview e successivamente passerà attraverso 3 fasi beta. Ricapitolando dalla timeline condivisa da Google, la prima sarà il 3 Giugno, la seconda a Luglio e la fase finale ad Agosto.

Questo dà un ampio spazio per la speculazione e chiunque potrebbe facilmente ipotizzare un rilascio subito dopo la fine della terza fase. Se, appunto, durante l’ultima versione di prova del robottino verde non ci saranno problemi, potrebbe darsi che Android 11 vedrà un rilascio globale durante il mese di Settembre. Aspettiamo, anche perché ancora non ci sono né conferme né indizi che possano supportare una speculazione del genere.

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …