mercoledì , Novembre 13 2019
Home / Notizie / Apple provoca: Android 9 solo sul 10% dei dispositivi
ios vs android

Apple provoca: Android 9 solo sul 10% dei dispositivi

Abbiamo seguito, con svariate sensazioni di deja-vù o sconforto, il WWDC 2019 di Apple. Parliamo della modalità scura, parliamo di terminali specie i Mac Book Pro che offrono prestazioni sì elevate, ma non al top, ad un prezzo di “soli” 6.000$. A noi di tutto questo può importare poco o niente, ma quando a generare disinformazione è una multinazionale americana, no. Non ci stiamo.

Apple, affermando che il suo iOS 12 è diffuso sull’85% dei suoi prodotti, insinua che Android 9 è malamente diffuso, solo per il 10% degli smartphone o tablet. Vero. Ma quando vedremo, quindi, uno smartphone Samsung con iOS? O Huawei? O Lenovo?

Ma allora di cosa sta parlando, non è chiaro. Perché per quanto ne sappiamo noi, tutti i Google Pixel sono commercializzati al momento con Android 9, quindi purtroppo per Cupertino c’è un errore di fondo. Comparare i loro telefoni con l’intero cosmo Android? Buona fortuna allora, c’è una pletora di terminali, un’autentico esercito e la diffusione di Android è incontrastata, al momento, da iOS. Pensiamo solo che Samsung è al vertice, seguita a ruota da Huawei che nonostante tutto è l’unica che ha chiuso il Q1 2019 in forte crescita. Insieme, coreana e cinese, hanno bissato le vendite di Apple.

Apple, non ce ne volere, ma pensiamo sia il caso che tu rifaccia qualche conto perché se Android 9 è diffuso solo sul 10% dei terminali, è diffuso sul 100% dei Pixel. Senza dimenticare che Android Q arriverà anche sui vetusti Pixel e Pixel XL. L’informazione è tale, ci dispiace, quando è corretta. Apple produce sia il sistema che i terminali. Google anche, quindi paragonare i Pixel con gli iPhone non conveniva affatto. vero Apple? Che i Pixel abbiano venduto poco, è un’altra questione.

Invece, non per cosa, parliamo di obsolescenza programmata? Che ne diresti Apple?

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!