giovedì , Ottobre 22 2020
asus-rog-phone-2-specifiche-tecniche

ASUS ROG Phone 2 specifiche tecniche da infarto

Proprio pochi giorni fa avevamo visto insieme che sul prossimo top di gamma per il gaming mobile taiwanese sarà presente il SoC Snapdragon 855+ e che sarà accompagnato da un display a ben 120Hz. Sarà un terminale con prestazioni a dir poco da infarto, perché su ASUS ROG Phone 2 le specifiche tecniche sono tutte al top.

Fra le componenti che vedremo sul terminale, ASSU ROG Phone 2 conta delle seguenti specifiche tecniche:

  • Display da 6,59 pollici, AMOLED con 240Hz di sampling rate per il riconoscimento del tocco, 1ms di tempo di risposta, HDR 10
  • Processore Qualcomm Snapdragon 855+
  • Memoria RAM pari a 12GB di tipo LPDDR4X
  • Memoria interna da 5125GB di tipo UFS 3.0, non espandibile
  • Fotocamera posteriore con sensore Sony IMX586 con apertura focale f/1.79, registrazione video in 4K a 60fps ed EIS e sensore grandangolare da 13MP
  • Fotocamera frontale da 24MP
  • Batteria da 6.000mAh con ricarica rapida fino a 30W
  • Colorazione disponibile al lancio nella sola variante Black
  • Android 9 Pie con ROG UI

Tutte le specifiche tecniche più importanti parlano abbastanza chiaramente, si tratta di un terminale che non fa nessun compromesso. Però ovviamente, rispetto a ROG Phone, non possiamo che aspettare un prezzo significativamente maggiore.


ASUS ROG Phone 2, con queste specifiche tecniche, è davvero un terminale al top, senza nessun compromesso e spingerà al massimo sul gaming. Fosse solo per il processore, anche il display, la RAM pari a 12GB e la memoria interna di tipo UFS 3.0 sono segni chiari che il terminale sarà un mostro di potenza. Ha persino il jack audio da 3,5mm.

Per quanto riguarda il prezzo, a parte l’ipotesi che non sarà “economico”, non possiamo fare altro che aspettare domani. La data di presentazione è, appunto, il 23 Luglio 2019. In quel momento, oltre a scoprire qual è la potenza di ASUS ROG Phone 2, scopriremo altre informazioni come il prezzo, appunto, ma anche la data di commercializzazione globale.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …