giovedì , Novembre 26 2020

Fashion Flair, Huawei P30 Pro crea abiti con l’IA

In un video pubblicato da poche ore da Huawei, P30 e P30 Pro sono protagonisti di un singolare e riuscito esperimento: creare abiti con l’IA. In pratica Huawei ha addestrato l’IA per collaborare con Anna Yang (direttrice creativa di ANNAKIKI) a realizzare la prima collezione di moda co-creata da uomo e macchina. E’ quindi nata Fashion Flair ed il video è disponibile qui sotto.

Non che a noi dell moda possa importare più di tanto, ma è davvero una della esperienza. Il processore di P30 Pro, ovvero Kirin 980 NPU, è riuscito a dare prova di stile, in un modo molto originale.

Pensiamo che sono stati elaborati ben oltre 100 anni di abiti di sfilata. Potremmo forse avere smartphone che un domani ci consiglieranno di abbinare colori diversi? Se possono collaborare per realizzare una collezione di moda come accaduto per Fashion Flair e P30 Pro, chissà cosa ci aspetta per il futuro.

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …