giovedì , Novembre 26 2020
fortnite logo

Fortnite Mobile a 90Hz in esclusiva su OnePlus 8 e 8 Pro

Disponibile per PC e console come PS4 e Xbox One, il battle royale che continua a dominare il segmento non smette mai di far parlare di sé. Pare che per Epic Games abbia stretto una collaborazione per portare su Fortnite Mobile il supporto a display con refresh rate a 90Hz anche su OnePlus 8 e 8 Pro. Vero, il top di gamma del 2020 di OnePlus ha un display da 120Hz nella sua versione Pro. Tuttavia non è la maggiore frequenza di aggiornamento disponibile per smartphone o tablet. È su iPad Pro, infatti, che Fortnite Mobile va oltre i 90Hz e supporta i 120 del display del tablet di Cupertino.

Poco importa, perché già a partire da 90Hz la differenza è significativa. Chiunque abbia mai giocato a qualsiasi gioco su PC e sia passato da un monitor con refresh rate a 60Hz ad uno maggiore, sa di cosa si parli. Ma perché la fluidità sia apprezzabile, ovviamente il gioco deve andare oltre ai 60 fotogrammi per secondo. Questa partnership, comunque, sembra restrittiva ed arriva in un momento in cui i terminali con un display “fluido” sono aumentati considerevolmente. OnePlus 7 Pro, OnePlus 7T e 7T Pro, Samsung Galaxy S20 o Xiaomi Mi 10, per esempio, sono alcuni dei terminali con display a 90Hz o più.

Non abbiamo modo di sapere se questa collaborazione sarà esclusiva per OnePlus 8 e 8 Pro o per quanto rimarrà tale. A chiunque abbia uno smartphone con un display come il top di gamma Never Settle, potrebbe far piacere poter giocare a Fortnite in modo più fluido. Vorreste anche che Fortnite Mobile supporti anche il vostro display con 90Hz di frequenza di aggiornamento delle immagini? Fatecelo sapere usando il box dei commenti qui sotto o anche visitando la nostra pagina Facebook.

Fortnite
Fortnite
Developer: Epic Games, Inc
Price: Free+

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …