martedì , Novembre 24 2020
galaxy note 10 android 10 one ui 2

Galaxy Note 10 Android 10 in rilascio ufficiale

Ottime notizie anche per il recente phablet per il 2019 di Samsung, Galaxy Note 10 inizia a ricevere Android 10 in via (quasi) del tutto ufficiale in Germania. Come accaduto per il top di gamma della linea Galaxy S, anche in questo caso i primi a testare la versione stabile della decima release di Android sono i beta tester della One UI 2.0. Le dimensioni del file OTA di aggiornamento sono di appena 144MB.

Chiaramente l’avanzamento di distribuzione per Galaxy Note 10 ad Android 10 sarà ben più grande per chi non ha partecipato alla versione beta di One UI 2.0. Ancora una volta, per fortuna, verrebbe smentita la lista di terminali trapelata in rete dall’utente israeliano, almeno per l’Europa.

Non sappiamo, comunque, quando l’aggiornamento ad Android 10 per tutti i Galaxy Note 10 arriverà. Potrebbe essere questione di giorni o al massimo settimane. In questo senso, non ci sono state comunicazioni ufficiali da parte di Samsung.

È anche vero, oltre che importate, ricordare che Samsung si è sempre impegnata per rilasciare aggiornamenti sui propri terminali con tempistiche abbastanza buone. Proprio per Android 10, la coreana aveva preso l’impegno di rilasciarlo entro la fine dell’anno per tutti i top di gamma. Onestamente, fra una versione del software non ottimizzata ed una decisamente migliore, se per la release del software perfetto richiedesse di attendere, io attenderei ben volentieri.

Molto probabilmente, il rilascio potrebbe seguire una distribuzione pianificata. In questo modo, però, lo spauracchio di vederlo in arrivo fra la fine di Dicembre e l’inizio di Gennaio 2020 non si allontana facilmente. Aspettiamo, in caso aggiorneremo l’articolo quanto prima possibile. Voi, usando il box dei commenti, fateci sapere se per caso avete ricevuto la notifica di aggiornamento. Potete anche venire a trovarci su Facebook alla nostra pagina ufficiale.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …