martedì , Gennaio 26 2021
galaxy note 10 lite

Galaxy Note 10 Lite, alias Note 9 con qualche chicca

Se parliamo di minestre riscaldate, dobbiamo farlo anche con un minimo di criterio. Ci sono certe volte in qui possa sembrare una banale riproposizione, ma a volte non è così. Sebbene Galaxy Note 10 Lite sia stato avvistato su Geekbench 5.0 con alcune specifiche tecniche parimenti al predecessore, potrebbe esserci qualche chicca della nuova linea.

Galaxy Note 10 Lite beanchmark

Il processore, Exynos 9810, è lo stesso visto su Galaxy Note 9, così come il quantitativo di memoria RAM, ovvero 6GB. Purtroppo, come risulta chiaro dal benchmark, non vengono forniti ulteriori dettagli se non il numero di modello. Secondo le voci di corridoio mosse finora, SM-N770F dovrebbe essere proprio Galaxy Note 10 Lite.

A tal proposito, i ragazzi di SamMobile hanno portato un’evidenza circa la certificazione FCC per una S-Pen destinata ad un terminale coreano proprio con lo stesso numero di modello, ovvero SM-N770F.


Galaxy Note 10 Lite, una riproposizione di Galaxy Note 9 con le funzioni del 10?

Un interrogativo interessante, che potrebbe ingolosire ancor di più in questo senso parlando di prezzo. Se Galaxy Note 10 Lite fosse una riproposizione di Galaxy Note 9, in termini di hardware, con le funzioni di Galaxy Note 10 ad un prezzo contenuto, non sarebbe male.

Aspettiamo di saperne di più su display, memoria interna e soprattutto fotocamere. Galaxy Note 10 Plus, ricordiamo l’indiscrezione di Ice Universe, sarebbe stato l’ultimo ad usare il sensore da 12MP di Samsung. Per le prossime ammiraglie, la coreana potrebbe osare di più anche in questo senso, con i rumor del sensore a 108MP che diventano sempre più insistenti.

Come al solito, il box dei commenti è a vostra disposizione per farci sapere che ne pensate. Questo Note 10 Lite potrebbe scatenare la voglia irrefrenabile di S-Pen se arrivasse ad un prezzo anch’esso “Lite” o preferite hardware più aggiornato? Perché non venite a trovarci anche su Facebook, dove troverete questa ed altre notizie fra le più importanti del mondo Android.

Fonte 1, Fonte 2

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …