giovedì , Novembre 26 2020

Galaxy S20, ecco le specifiche tecniche (non ufficiali)

Come sempre, ogni terminale e soprattutto per i top di gamma, le chiacchiere intorno alle caratteristiche tecniche sono tante. Tra le verità, i rumor e le conferme non ufficiali, bisogna sempre prendere tutto con le pinzette. Nonostante non siano del tutto ufficiali, ce ne sono molte che collimano con le voci di corridoio. Quindi le informazioni appena trapelate ci mostrano le caratteristiche di ognuno dei tre terminali della serie Galaxy S20 con la rispettiva lista delle specifiche tecniche. Iniziamo dalla versione normale, passando per quella Plus ed in fine al piatto forte, ovvero Galaxy S20 Ultra 5G.

Tutti e tre i terminali condividono una base di caratteristiche tecniche identiche, come processore, risoluzione del display e frequenza di aggiornamento. Man mano che si passa dalla versione normale a quella Plus e poi a quella Ultra, ovviamente la qualità non cambia ma aumentano determinati parametri o compaiono sensori ottici di poco superiori alla versione precedente. Iniziamo, come detto prima, con Galaxy S20. Successivamente passeremo ad analizzare le specifiche tecniche di Galaxy S20 Plus ed infine quelle di Galaxy S20 Ultra.

Samsung Galaxy S20, piccolo ma potente

Il primo dei tre terminali non ha niente da invidiare rispetto alle versioni Plus ed Ultra in quanto la sua dotazione tecnica è rigorosamente da top di gamma. A comporre Galaxy S20 troveremo le seguenti specifiche tecniche:

  • Display da 6,2 pollici Infinity-O Dynamic AMOLED con risoluzione WQHD+ (3200×1440 pixel) e frequenza di aggiornamento massima pari a 120Hz
  • Processore Samsung Exynos 990
  • Memoria interna da 128GB
  • Fotocamera posteriore tripla composta da:
    • Sensore principale da 12MP (con registrazione dei video fino ad 8K a 30fps)
    • Teleobiettivo da 64MP con zoom ottico fino a 3x, digitale fino a 30x
    • Ultragrandangolare da 12MP
  • Fotocamera anteriore da 10MP con registrazione video fino a 4K a 60fps
  • Batteria da 4.000mAh
  • Android 10 al lancio con Samsung One UI 2.0

Si tratta, come possiamo leggere dalla lista preliminare di caratteristiche di un top di gamma sì, ma con un display compatto e qualche piccolo compromesso sulla fotocamera posteriore. Sia chiaro, il compromesso a proposito del sensore ottico principale è solo in termini di quantità dei MP. Già nel corso degli anni con i vari top di gamma, proprio Samsung ha confermato l’arcinota teoria del “i megapixel non contano quanto, invece, l’ottimizzazione del software”.


Galaxy S20 Plus, specifiche tecniche “Plus”…

Rispetto alla versione immediatamente precedente, Galaxy S20 Plus porterà con sé una dotazione di specifiche tecniche leggermente superiori. Qui di seguito, per non generare confusione nel leggerle, riporteremo soltanto quelle differenti. Quelle omesse, invece, rimangono invariate fra i tre modelli.

  • Display da 6,7″, con specifiche tecniche identiche a Galaxy S20
  • Fotocamera posteriore quadrupla:
    • Sensore principale da 12MP (con registrazione dei video fino ad 8K a 30fps)
    • Teleobiettivo da 64MP con zoom ottico fino a 3x, digitale fino a 30x
    • Ultragrandangolare da 12MP
    • Sensore ToF
  • Batteria da 4.500mAh

Rispetto alla versione normale, Galaxy S20 Plus avrà un display sensibilmente (appena mezzo pollice) più grande ed inoltre anche un sensore Time of Flight nella parte posteriore. La batteria un po’ più generosa è giustificabile dalle dimensioni superiori del display, ma 500mAh nominali non sono una grandissima differenza.

Galaxy S20 Ultra 5G, specifiche tecniche Ultra ed un sensore ottico principale “custom”

Per la prima volta nella linea di terminali della seria Galaxy S di Samsung, comparirà una versione “Ultra” ancor più generosa in termini di caratteristiche. Galaxy S20 Ultra 5G, in termini di specifiche tecniche, sarà dotato in più di:

  • Display da 6,9 pollici, con specifiche tecniche identiche alle altre due versioni
  • Memoria interna da 128 o 512GB
  • Fotocamera posteriore quadrupla composta da:
    • Sensore principale da 108MP
    • Teleobiettivo da 48MP con zoom ottico da 10x, digitale fino a 100x
    • Ultragrandogolare da 12MP
    • Sensore Time of Flight
  • Fotocamera anteriore da 40MP
  • Batteria da 5.000mAh

Il sensore ottico da 108MP al vertice del mosaico di ben 4 sensori ottici anche su Galaxy S20 Ultra 5G, come ricorderete bene, è una versione “custom” di ISOCELL Bright HMX. Non lo stesso sensore visto su Xiaomi Mi CC9 Pro né CC9 Pro PE, ma una versione modificata da Samsung appositamente per Galaxy S20. Ce ne aveva raccontato qualcosa il buon Ice Universe qualche tempo fa, ve ne avevamo parlato in questo nostro articolo.


Nella lista di specifiche tecniche condivise da MySmartPrice mancano pochi dettagli ancora. Come, primo fra tutti, il quantitativo di memoria RAM a bordo i ognuno dei tre terminali. Ci aspettiamo, per quanti riguarda la memoria RAM, almeno 8GB di memoria sia su Galaxy S20 che S20 Plus. La presentazione dei tre terminali, come sappiamo bene, dovrebbe avvenire l’11 Febbraio 2020. La commercializzazione, infine, pare che sia prevista fra la prima e la seconda decade del mese successivo, più precisamente a partire dal 13 di Marzo.

Rimaniamo con un pizzico di scetticismo ed attendiamo l’Unpacked Event di Samsung durante il quale verranno mostrati tutti e tre i terminali. Secondo alcune indiscrezioni, potrebbe anche comparire il primo pieghevole a conchiglia di Samsung. Galaxy Z Flip potrebbe arrivare al fianco dei tre S20. Che ne pensate? Fateci sapere la vostra opinione, non tanto sulle specifiche in sé ma quanto sulla terza variante (oltre alla Plus, ovvero la Ultra) di Galaxy S20 usando il box dei commenti qui sotto. Come al solito, ci trovate sempre anche sulla nostra pagina Facebook.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …