giovedì , Settembre 19 2019
Home / Notizie / Gmail per Android in modalità scura in arrivo
gmail modalità scura

Gmail per Android in modalità scura in arrivo

Il primo avvistamento di Gmail in modalità scura risale al 20 Giugno e ve ne avevamo parlato in questo nostro articolo. Ora, invece, il nuovo tema sembra sia pronto ad uscire del tutto allo scoperto. Gmail, in questo modo, va ad annoverarsi fra le app di Google che iniziano a supportare la modalità scura a livello di sistema.

Ecco, quindi, che potremmo risparmiare alcuni minuti di batteria, ma a quanto pare al momento la funzione è nascosta a molti utenti. Ad accorgersene, un utente di Reddit, ma per attivarla occorrono i permessi di amministratore (super utente o, meglio, root). Ma prima, un aggiornamento potrebbe esser necessario, in quanto dovrete avere almeno la versione v2019.08.18.267 di Gmail installata. Trovate l’apk di installazione su Apk Mirror a questo indirizzo.

Se aveste sbloccato sul vostro terminale i permessi di root ed installato la versione di Gmail che vi abbiamo raccomandato, allora non dovrete far altro che modificare il file FlagsPrefs.xml che si trova in:

/Android/datda/com.google.gm/shared_prefs/

All’interno del file, cercate la dicitura “DarkThemeSupport” e modificatene il valore da “False” a “True”. Fatto questo, chiudete dal task manager Gmail e riavviatelo, per trovare nelle impostazioni generali la possibilità di selezionare fra i temi, appunto, la modalità scura.

Per chi sta aspettando il rilascio ufficiale, provate ad aggiornare l’applicazione. Trovate qui sotto il link al Play Store, ma se nemmeno in quel caso trovate disponibile la modalità scura, allora armatevi di pazienza ed aspettate. Purtroppo non ci è ancora dato sapere quando uscirà del tutto allo scoperto, ufficializzandosi per tutti. Usando il box dei commenti, invece, potete farci sapere se l’avete attivata o meno. Vi piace? Noi non vediamo l’ora.

Gmail
Gmail
Developer: Google LLC
Price: Free

Fonte

Informazioni suNazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

oneplus 7 pro inside popup camera motor

OxygenOS Open Beta 2 su OnePlus 7 e 7 Pro

Rilasciata la OxygenOS Open Beta 2 su OnePlus 7 e 7 Pro. Poche migliorie, ma l'inzio della seconda fase di test accorica i tempi per Android 10!