mercoledì , Maggio 12 2021
google maps logo

Google Maps si aggiorna, Condivisione Posizione rinnovata

Google Maps sta per ricevere un aggiornamento con cui introduce una nuova interfaccia per la condivisione della posizione in tempo reale. Introdotta ben 3 anni fa, la condivisione della posizione in tempo reale era una funzione estremamente utile. Con quest’aggiornamento, su Google Maps potremmo vedere alcune informazioni oltre alla posizione all’interno di un nuovo box rettangolare.

Clicca per ingrandire

Come potete vedere dalla screenshot qui sopra, potremmo condividere la posizione in qualsiasi modo preferiamo. WhatsApp, Telegram o persino tramite e-mail. All’interno del box rettangolare, su Google Maps con la nuova condivisione in tempo reale vedremo informazioni salienti, come per esempio la carica residua nel terminale. Chiamiamolo box rettangolare o per la precisione Floating Action Button, ma la sua utilità è stata ampliata. Sotto al nostro nome il contatto con cui abbiamo condiviso la nostra posizione vedrà la via in cui ci troviamo. Inoltre potrebbe vedere informazioni circa il mezzo che stiamo usando (se bici o auto, per esempio) o se stiamo camminando a piedi.

Per avere anche sul vostro smartphone Google Maps con la nuova veste per la condivisione della posizione in tempo reale non serve un miracolo. Basterà scaricare il pacchetto dal seguente link ed installarlo sul vostro smartphone. L’unica pecca, se non siete a disagio con la lingua inglese, al momento la UI non è mostrata in italiano.

Google Maps 10.40.2 download APK

Altrimenti potete anche aspettare il rilascio in versione stabile tramite il Play Store. Potrebbe anche non mancare molto, in caso fateci sapere se avete ricevuto l’aggiornamento. Che ve ne pare? Niente male, brava Google.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …