giovedì , Novembre 26 2020
google messaggi filtrare spam

Google Messaggi, spam mostrato in una sezione dedicata

Siamo in molti, ormai, a considerare gli SMS più che mai desueti, vecchi e quasi da eremiti. Con WhatsApp, Telegram, Facebook e chi più ne ha, più ne metta, gli SMS sembrerebbero andare contro ad estinzione certa. Eppure ancora rimangono forme di comunicazione ostinatamente attaccate agli SMS, piattaforma principale per il marketing di determinate attività. Google Messaggi, presto, potrebbe quindi mostrare lo spam in una sezione a parte.

A scoprire la novità, come al solito, Jane Manchun Wong, l’analista a cui nessuno riesce a nascondere le funzioni in arrivo nelle applicazioni. Google Messaggi, un po’ come accade sui terminali OnePlus con le ultime versioni della OxygenOS, potrà gestire in modo dedicato gli SMS di spam. Su OnePlus, ovviamente, la funzione è ben diversa in quanto usa delle parole chiavi per determinare i messaggi da inserire in una blacklist.

Google, invece, da tempo ormai permette di visualizzare a schermo informazioni circa il chiamante. Se questo è stato segnalato come frode, phishing o più in generale spam, ce lo dice e permette persino di bloccarlo. Le stesse informazioni, pertanto, potrebbero essere facilmente gestite attraverso Google Messaggi. Almeno su due piedi, pensiamo che il meccanismo di funzionamento possa essere questo.

Google Messaggi, addio spam…


Fra le cose più tediose di questo mondo, la pubblicità indesiderata, asfissiante di compagnie di trading, per esempio, avrà un nuovo avversario. Google Messaggi collezionerà, quindi, tutti quegli SMS di spam in arrivo, in una comoda scheda apposita.

Starà poi a voi decidere che fine fargli fare, ma potremmo anche non avere dubbi sul fatto che molto probabilmente li eliminerete tutti. Se fosse un SMS a settimana o al massimo due, potrebbe andare bene. Che ne pensate, quindi, di questa nuova possibilità? Per voi rappresenta un “finalmente” o siete dell’opinione “tanto gli SMS non li uso più”?

Messaggi
Messaggi
Developer: Google LLC
Price: Free

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …