martedì , Novembre 24 2020
google play pass in arrivo presto

Google Play Pass ufficiale negli USA

Non è passato molto tempo da quando Google Play Pass era stato avvistato prima, reso noto in un secondo momento da Google. Tramite il proprio blog ufficiale, Google annuncia l’arrivo di Play Pass almeno negli Stati Uniti. Il prezzo, particolarmente vantaggioso soprattutto per il primo anno, permette di avere una selezione di applicazioni premium sottoscrivendo un pino mensile. Qui di seguito trovate il video promo, successivamente al video la nostra analisi di prezzi e condizioni principali d’uso.

L’abbonamento, come vi avevamo detto la prima volta che era stato avvistato, ha un costo mensile di 4,99$. Per il primo anno, comunque, Google ha in mente di lanciarlo con una promozione interessantissima, solo 1,99$ al mese. Purtroppo non sappiamo niente per il lancio in Italia, ma potrebbe avvenire di qui a breve.

Google Play Pass: in USA, un piccolo prezzo per tutta la famiglia

Oltre ad un prezzo ridotto, anche se il canone mensile è già abbastanza accessibile di suoi, Google Play Pass viene con l’estensione ufficiale al gruppo famiglia. Fino a 5 membri, infatti, potranno accedere allo stesso abbonamento, senza costi aggiuntivi. Se mettiamo insieme l’offerta di lancio a soli 2$ al mese, più l’estensione a tutta la famiglia (fino ad un massimo di 5 persone), sembra proprio un bel debutto.

Non appena avremo maggiori informazioni sul lancio in Italia, vi illustreremo tutto prima possibile. Intanto, agli utenti oltreoceano residenti negli USA, invidiamo un’altra chicca che arriva per loro, qualche settimana in anticipo. C’è da dire, come nota a margine, che comunque sia Google ha accelerato i tempi. Ha, infatti, accorciato il gap tra il rilascio in patria piuttosto che globalmente, rispetto a qualche annetto fa.

Speriamo di vederlo presto, ma voi fateci già sapere se aspettate che Google Play Pass arrivi o meno in Italia. Vi interessa? Se sì, avete qualche app che state seguendo e non vedete l’ora di scoprire se rientra nel catalogo dell’abbonamento?

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …