venerdì , Ottobre 30 2020
honor 20 fotocamere

Honor 20 le fotocamere sono state confermate

Non molti giorni fa avevamo visto insieme un leak a proposito delle probabili fotocamere, ma oggi arrivano ulteriori conferme. Le immagini che possiamo vedere qui sotto, confermano la disposizione dei sensori ottici posti nel retro ma soprattutto il fatto che Honor 20 avrà 4 fotocamere.

Sicuramente il rumor divulgato qualche giorno fa da /leaks era affidabile, su questo non avevamo moltissimi dubbi. Eppure, se a mandare in giro per la rete delle immagini del genere è Honoe stessa allora la slide avvistata in precedenza non può che essere vera.

Nella fattispecie, vi confermiamo che le fotocamere saranno dotate dei seguenti sensori:

  • Principale da 48MP, f/1.8 Sony IMX586
  • Grandangolare da 16MP, f/2.2 e 117 gradi di FOV
  • Profondità di campo da 2MP, f/2.4
  • Sensore per le macro da 2MP, f/2.4

Come se non bastasse, Honor ha realizzato anche il seguente teaser che annuncia l’arrivo della nuova serie Honor 20 lasciando ben intendere il tipo di sensori nel retro.

honor 20 fotocamera
Clicca per ingrandire

Sapevamo che la presentazione avverrà il 21 Maggio e quindi una settimana dopo quella dei due top di gamma OnePlus. Tra le miniature che vediamo nel teaser, comunque, non possiamo fare a meno di notare l’ultima foto. Potrebbe essere un chiaro indizio di un sensore ottico con zoom 3x. Per quanto riguarda il comparto fotografico, Honor 20 ha le migliori fotocamere presenti al momento sul mercato.

Staremo a vedere che accade, ma a questo punto la presentazione del 21 Maggio potrebbe essere all’ombra di quella di OnePlus 7 Pro? Vedremo una sfida fra il top di gamma di OnePlus e Honor 20? Speriamo, nel frattempo usate il box dei commenti per farci sapere che ne pensate. Intanto così per riflette, chissà quale sarà il primo smartphone con sensore ISOCELL Bright GW1.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …