lunedì , Novembre 23 2020
honor 20 specifiche fotocamera al buio P30 Pro

Honor 20 (YAL-L21) prime specifiche tecniche

A poche ore di distanza dalla presentazione ufficiale che avverrà il 21 Maggio, Honor 20 (YAL-L21) ha una lista di specifiche tecniche. Prendiamo un attimo per precisare che, sebbene siano attendibili, questa lista di componenti va presa come un rumor. Detto questo, procediamo ad elencare la dotazione hardware e successivamente la analizzeremo.

A bordo di Honor 20 (YAL-L21) sembrerebbe plausibile trovare la seguente configurazione hardware:

  • Display da 6,26 pollici con risoluzione Full HD+ e rapporto schermo/corpo del 91,6%
  • Processore HiSilicon Kirin 980 Octa Core con Dual NPU
  • GPU Mali- G76
  • Memoria RAM da 6 o 8GB

Avevamo visto in precedenza le specifiche tecniche delle fotocamera su Honor 20 Pro. Quello che si aggiunge è che il sensore posteriore, quello da 48MP, potrebbe avere un filtro RYYB, lo stesso che ha reso la fotocamera di Huawei P30 Pro capace di ottimi scatti con poca luce.

honor 20 specifiche fotocamera al buio P30 Pro

Su Huawei P30 Pro il sensore principale posto nel retro dello smartphone è da 40MP. Su Honor 20, invece, ci sarà il Sony IMX586 con ben 48MP e filtro RYYB. Fra la risoluzione maggiore ed un filtro in grado di catturare fino al 40% in più di luce in scene con illuminazione scarsa, Honor andrebbe a competere direttamente con P30 Pro.

Al momento, comunque, dobbiamo prendere tutto come voci di corridoio assolutamente non confermate. Honor 20 e soprattutto le sue specifiche tecniche, al momento, rimangono avvistamenti in rete e speculazioni. Non dovrebbero discostarsi molto dalla realtà, però aspettiamo il 21 Maggio prima di poterle prendere per buone in assoluto. La domanda è, quindi: Honor 20 avrà una fotocamera migliore di P30 Pro?

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …