sabato , Luglio 24 2021
HTC U11 Android Pie

HTC U11 inizia a riceve Android Pie, meglio tardi che mai

Se leggendo il titolo avete avvertito una rima un po’ indispettita, sappiate che l’assonanza è voluta e forzata allo stesso tempo. Purtroppo in alcuni mercati il rilascio dell’avanzamento della distribuzione Android non era ancora avvenuto. Ora, finalmente, HTC U11 inizia a ricevere Android Pie ad Agosto, quando il rilascio per quei mercati in cui era disponibile era iniziato a Maggio.

Con mesi di ritardo, comunque, HTC finalmente porta su U11 Android Pie con 1,31GB di dati da scaricare per poterlo installare sul vostro smartphone. Nel changelog, oltre all’avanzamento di distribuzione all’ultima versione disponibile (ancora per poco) di Android non si fa riferimento a nuove funzionalità. Rimosso Google+ da Blinkfeed, il sistema in genere è stato ottimizzato genericamente e le prestazioni migliorate.

Parentesi polemica chiusa, anche se l’utente mediamente non sarà affatto felice di aver aspettato così tanto, diamo un minimo di comprensione alla taiwanese. Non se la passa per niente bene, sicuramente colpa nella storia di HTC di alcune scelte sbagliate, tempi di rilascio degli aggiornamenti che non sono mai stati velocissimi. Insomma, non dobbiamo comunque dimenticare che HTC, al fianco di Google, ha fatto la storia di Android.


Il mio primo smartphone è stato un QTEK 9100, altrimenti noto globalmente come HTC Wizard, ma il mio primo Android è stato un mito. HTC Hero con un design goffo, ma funzionale. Batteria removibile e niente resistenza ai liquidi, con una durata decisamente ottima e ROM a fiumi. Android non era affatto come lo conosciamo oggi e con Nexus One di HTCha iniziato a farsi adorare. E’ un vero colpo al cuore sapere che HTC, che ha dato tanto al mondo Android, sta patendo una situazione molto difficile. Dai HTC, a volte rialzarsi fa più male che cadere ma ce la puoi fare.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …