giovedì , Ottobre 22 2020
huawei logo

Huawei EMUI 10 svelata ufficialmente il 9 Agosto

Durante la conferenza per sviluppatori che si terrà in Cina, Huawei potrebbe svelare la EMUI 10 ufficialmente il 9 Agosto al Keynote dell’HDC 2019. Questo dovrebbe accadere il 9 Agosto, come potete vedere nell’immagine qui sotto in ben 40 minuti di conferenza. A presentare la nuova versione della personalizzazione per i terminali Huawei è Wang Chenglu, Presidente di Huawei Consumer Business Software.

Precisiamo subito che non sappiamo in nessun modo se questa versione della EMUI sia basata o meno su Android Q. Sì, è vero che su Huawei P30 Pro la EMUI 10 è disponibile in beta con Android alla sua decima versione. Purtroppo però, la cinese non ha ancora avuto una risposta da parte di Google circa il da farsi sulla possibilità di tornare ad usare Android in via ufficiale.

Stando alle date di uscita delle varie versioni di Android, il mese di Agosto potrebbe essere quello in cui Android Q debutterà. Android 8 Oreo lo ha fatto il 21 Agosto 2017. Android 9 Pie, invece, il 6 Agosto 2018.

Questa situazione, al momento attuale, porta a due speculazioni e non è detto né è facile da dire, se una escluda l’altra. Android Q potrebbe darsi che, dopo la Beta 5, sia pronto per il rilascio. Il che porterebbe a dedurre che Huawei ha avuto di nuovo accesso ad Android e che la EMUI 10 sia quindi basata su Android Q.

Oppure, d’altro canto c’è da ipotizzare che alla base della EMUI 10 non ci sia Android Q, bensì HongMeng OS. Poiché nel keynote non è specificato, ma è semplicemente indicata la decima versione della Emotion User Interface di Huawei, la situazione è quanto mai complessa.

Tutto è possibile, niente è da escludere. Prima del 9 Agosto, comunque, ci sono ancora un paio di settimane e sicuramente l’attesa, per tutti i possessori di terminali Hauwei, si fa snervante. Staremo a vedere che cosa accadrà. Secondo voi, la EMUI 10 sarà basata su Android di Google o su HongMeng OS?

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …