venerdì , Maggio 7 2021
huawei vs samsung

Huawei il sorpasso di Samsung nel 2020

Il 2019 si è aperto abbastanza bene per Huawei, con un aumento delle vendite nel primo trimestre del 5% rispetto allo stesso trimestre del 2018 (ve ne avevamo parlato qualche giorno fa in questo nostro articolo). Purtroppo durante l’attuale trimestre è accaduto quello che sappiamo molto bene, ovvero Huawei è stata bandita dagli stati uniti. Ma Huawei non molla, promette che il sorpasso di Samsung avverrà, ma nel 2020.

Effettivamente, considerando le line up sia Huawei che Honor, la situazione non potrebbe essere migliore per la cinese. E’ anche vero che la coreana, per il 2019, ha ancora in serbo il prossimo phablet di cui si sa ben poco, fra rumor e speculazioni. Purtroppo però, l’ombra nera del ban si manifesta. E’ il caso di Foxconn che ha chiuso alcune linee di produzione Huawei, ma non come conseguenza diretta del ban: è stata proprio Huawei che, dopo il ban, ha ridotto gli ordini, a seguito di una diminuzione della domanda.

Le stime migliori, per quanto riguarda le vendite annuali di Huawei, sono tutte basate sulla possibilità del lancio del nuovo sistema operativo. Se Huawei lanciasse HongMengOS prima del 2020, gli analisti hanno stimato un volume di vendite di smartphone che si aggira fra i 240 ed i 250 milioni di terminali. Se l’OS made in Huawei non dovesse farsi vedere, allora la cinese dovrebbe accontentarsi di 180 milioni di terminali.

A noi, che ci sia o meno da parte di Huawei il sorpasso di Samsung ora o nel 2020, poco importa. Come utenti, come appassionati di Android siamo prima di tutto dispiaciuti per la situazione post-ban che si sta delineando. Secondariamente, comunque, se questo spirito competitivo si riversasse in prodotti sempre migliori come Huawei P30 Pro o Galaxy S10+, ma che ben venga. Brave Samsung e Huawei, se siete ai posti più alti del podio un motivo ci sarà. Voi che ne pensate? Chi avete preferito per questo 2019?

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …