venerdì , Maggio 7 2021
huawei mate 30 lite

Huawei Mate 30 Lite (Mainmang 8) presentato il 6 Giugno

Ottime notizie per chi aspetta un terminale di fascia medio alta, con buone caratteristiche e senza spendere una fortuna. Huawei sta per presentare Mate 30 Lite, ma oltre alle specifiche tecniche compare l’icona di uno store Huawei, non il Google Play Store. Procediamo per gradi, come al solito, iniziando dalle specifiche tecniche.

Huawei Mainmang 8, che in Europa verrà commercializzato come Mate 30 Lite, e presenta una configurazione niente male:

  • Processore HiSilicon Kirin 710
  • Memoria RAM pari a 6GB
  • Memoria interna pari a 128GB
  • Fotocamera posteriore con triplo sensore di cui il principale da 24MP con IA

Al momento sono poche le specifiche confermate, ma presto si saprà molto di più in quanto il terminale verrà svelato il 6 Giugno. Qui sotto potete vedere il tweet con cui Mukul Sharma ha condiviso 3 render per la stampa. In uno in particolare compare un’icona abbastanza “strana”

Sappiamo abbastanza bene ormai sia che in Cina i terminali con Android sono venduti senza il Play Store di Google, ma a breve anche nel resto del mondo. Purtroppo è la conseguenza del ban negli USA che subiranno tutti gli utenti Huawei che continueranno ad acquistare i terminali cinesi.

huawei app store

Potrebbe darsi che l’icona dello store che vedete nella parte alta e sinistra della foto sia semplicemente il Huawei App Store cinese. Ma che questa versione alternativa dello store possa trovare la sua via per il resto del mondo?

Staremo a vedere, anche perché se da u lato Huawei non ha intenzione di fermarsi nella produzione di terminali, dall’altro non può più farlo con l’uso dei Play Service.

Mate 30 Lite vedrà la luce ufficiale il 6 Giugno, ma non appena avremo informazioni precise su prezzo e data di lancio in Europa ve le illustreremo.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …