venerdì , Ottobre 23 2020
huawei mate x 5g prezzo rumor

Huawei Mate X 5G nuovo rumor sul prezzo… più alto

Quando parliamo di tecnologie nuove, come quella degli smartphone pieghevoli, dobbiamo armarci di tantissima pazienza. Prima di tutto perché potrebbero non avere il grado di maturità tale da funzionare perfettamente, Galaxy Fold ne è stato un chiaro esempio. Poi perché il costo iniziale, essendo i primi dispositivi, sarà gioco forza alto. Per questo, per Huawei Mate X 5G il prezzo potrebbero essere più alto del previsto.

Si parla sempre di rumor in questi casi, quindi è bene prendere tutto con il dovuto scetticismo. Sappiamo che il lancio ufficiale di Huawei Mate X 5G è stata spostata al prossimo Settembre. Il prezzo di lancio avrebbe dovuto aggirarsi intorno ai 12.999CNY in Cina, cioè al cambio intorno ai 1.680€.

Secondo le nuove indiscrezioni per il mercato globale avrebbe dovuto sborsare 14.999CNY, cioè circa 1.940€. A quanto pare, sempre per il mercato oltre il confine cinese, il nuovo prezzo del pieghevole cinese sarà di 17.000CNY, cioè 2.200€ circa al cambio.


Sicuramente un costo del genere sarebbe una barriera all’acquisto di non poco conto che scoraggerebbe la maggior parte dei “curiosi” (leggasi anche golosi). Secondo il report, Huawei Mate X 5G potrebbe avere un prezzo più alto per via dei processi produttivi. Al di là di questo, sappiamo di certo che Huawei sta facendo scuola sugli errori di Samsung e tutte e due stano canalizzando ottime energie per migliorare i loro prodotti.

A che prezzo? Ovviamente, se vogliamo essere i primi ad usare una nuova tecnologia non possiamo aspettarci che questa sia un’esperienza economica. Lasciamo il box dei commenti a vostra disposizione per dire la vostra, ma vi ricordiamo che si tratta di una nuova tecnologia. Non per essere monotoni, ma repetita iuvant.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …