domenica , Novembre 29 2020
huawei rear in-phone logo

Huawei P40 con “flip-camera” (rumor)

Dei vari meccanismi per nascondere la fotocamera principale, Xiaomi e OnePlus ne hanno fatto un ottimo esempio. ASUS, invece, su ZenFone 6 ha completamente rimosso la fotocamera frontale, lasciando che quella posteriore dal retro venisse “flippata” in avanti. Huawei P40, stando ai rumor che si muovono dietro un brevetto emerso in rete, potrebbe avere anche lui la “flip-camera”.

A differenza dei meccanismi cinesi, quello adottato dalla compagnia taiwanese permette di beneficiare della fotocamera principale anche per i selfie ed i video selfie. Trasponendo la cosa su un top di gamma Huawei, visto che P30 Pro ha tenuto il primato su DxOMark per svariate settimane, tutto diventa sempre più interessante.

Il brevetto, ottenuto lo scorso 18 Giugno 2019 ha validità quinquennale, con scadenza il 18 Giugno 2024. Sicuramente non si riferisce direttamente a Huawei P40, ma almeno la sua durata fa bene sperare. Se non con il prossimo top di gamma, magari con uno in arrivo entro i prossimi 5 anni.

Se, infatti, non dovesse essere Huawei P40 ad arrivare con una flip-camera, potrebbe essere qualche altro top di gamma. Mancano ancora 2 giorni alla presentazione della serie Mate 30, ma nel frattempo un piccolo assaggio di quello che potrebbe essere il futuro di Huawei non dispiace. Voi che ne pensate? Poter fare i selfie con la fotocamera principale e, quindi, al massimo della qualità non è proprio una cattiva idea.

Fonte


Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …