mercoledì , Novembre 13 2019
Home / Notizie / Huawei P40 Pro con filtro RYYB di seconda generazione

Huawei P40 Pro con filtro RYYB di seconda generazione

Se la voce di corridoio messa in giro da RODENT950 dovesse essere vera, Huawei potrebbe proprio non avere intenzione di mollare il primato nel segmento smartphone per la fotografia. Secondo il leaker, Huawei P40 Pro potrebbe arrivare con un sensore più grande di quello di Samsung e con un filtro RYYB di seconda generazione.

Fra la caratteristiche principale di ISOCELL Bright HMX c’è un fattore che lo ha portato a competere con Mate 30 Pro sfiorandolo di pochi punti su DxOMark. Le dimensioni del sensore sono enormi, se consideriamo il campo di applicazione, ovvero è il sensore più grande mai installato su smartphone fino ad adesso. Con il suo form factor di 1/1,33″ (cioè circa 1,91cm), ISOCELL Bright HMX visto su Mi Note 10 potrebbe detenere il primato per pochi mesi.

Purtroppo, per quanto riguarda il sensore montato a bordo di Huawei P40 Pro le informazioni condivise dal leaker non vanno oltre al fatto che avrà anche un filtro RYYB (Red Yellow Yellow Blue) di seconda generazione. Aspettiamo con pazienza che arrivino maggiori dettagli, ma una cosa è sicura: Huawei punterà a fare ancora meglio di quanto ha fatto finora. Se P30 Pro è stato incontrastato per mesi, Mate 30 Pro è ancora in cima. Huawei P40 Pro sarà il nuovo re della fotografia 2020. Rimangono pochi dubbi, ma tanta curiosità.

Fonte


Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!