mercoledì , Novembre 25 2020
huawei logo

Huawei SuperCharge, ecco il caricabatterie da 65W

Il prossimo top di gamma Huawei potrebbe portare al suo interno una delle prime implementazioni delle batterie al grafene. Offrendo una capacità superiore nello stesso volume di ingombro di una batteria tradizionale, anche la velocità di ricarica sarà superiore. Se a questo aggiungiamo una ricarica estremamente rapida con potenza massima fino a 65W, potremo ricaricare il terminale da 0 al 70% in dieci minuti. La prima foto di Huawei SuperCharge arriva in rete, condivisa prontamente dai ragazzi di Huawei Central.

Secondo i rumor in giro da Gennaio 2019 ed il recente report di cui vi abbiamo parlato in questo nostro articolo, Huawei P40 Pro potrebbe essere un altro top di gamma in un crescendo di potenza tascabile. Prima della presentazione ufficiale, ma questo vale per tutti i top di gamma dei vari OEM e specialmente per i leader del settore, le informazioni iniziano a diventare sempre più gustose. La frequenza, per altro, con cui trapelano diventa sempre più elevata.

I dettagli emersi finora del prossimo top di gamma sono già abbastanza succosi. Ma in questo cocktail, al momento, manca ancora l’ingrediente segreto, ovvero la situazione a proposito dei Google Mobile Service non accenna a sbloccarsi dallo stallo in cui si trova. Al momento, nelle fila dei terminali Huawei, soltanto Mate X 5G supporta la ricarica rapida fino a 65W. Anche se nella confezione di vendita è presente quello da 55W.

Huawei SuperCharge fino a 65W, speriamo anche con i GMS

Precedentemente, qualche settimana fa, avevamo puntato il dito su come sia stata concessa l’autorizzazione a Microsoft per il rilascio delle licenze d’uso di Windows da parte di Huawei. Stessa cosa, invece, non sta accadendo per Google. Da Mountain View la richiesta di autorizzazione è partita, ma a quanto pare sarà ferma su qualche scrivania o persa chissà dove nei meandri dell’amministrazione Trump.

Poco importa a Huawei, in quanto di frenare o rallentare la sua corsa all’innovazione non pensa proprio. Anzi, stando così le cose, Huawei P40 Pro non solo potrà beneficiare di una batteria di nuova generazione, ma con SuperCharge è questione di pochi minuti per avere subito ore di autonomia. Brava Huawei, ben fatto.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …