giovedì , Novembre 26 2020
instagram-nascondere-ai-follower-il-numero-di-like

Instagram permette di nascondere i like anche in Italia

Non è passato molto tempo da quando abbiamo visto che Instagram voleva dare la possibilità di nascondere il numero di like che una foto o un video hanno ricevuto. Pare che la possibilità su Instagram di nascondere i like sta arrivando in queste ore anche in Italia, ma a quanto sembra sarà una scelta individuale.

Su Instagram, ormai lo sappiamo bene, l’interazione principale con un contenuto pubblicato è quella del cuoricino. Più ne hai, più è probabile che ne otterrai ulteriori. Questo, per chi è alle prime armi su Instagram, non potendo nascondere i like già ricevuti, è una barriera all’ingresso di non poco conto.

Magari, per il solo fatto che un influencer ha condiviso una banalissima foto, il numero elevato di like potrebbe non rispecchiare la foto od il video stesso. La mossa di Instagram che permetterà di nascondere i like anche in Italia è più che mai giusta.


Lo sbaglio, però, è nel rendere facoltativa questa nuova opzione. E’ un po’ un controsenso, chi la attiverà mai, tra gli influencer, se sanno già che più cuori hai, più ne otterrai? Instagram, del resto, fa parte di un trio il cui vertice è rappresentato da Facebook. Al massimo, la mossa geniale potrebbe essere legata alla visualizzazione o meno dei like. Più like hai ottenuto su quella foto nascondendoli ai tuoi follower, maggiore è la qualità del contenuto. Maggiore sarà, quindi, il peso in termini di monetizzazione.

Noi ci asteniamo dal commentare, ma siamo curiosi di sapere cosa ne pensate. Vi piace che si possa nascondere il numero di like e vorreste che sia obbligatorio o preferite che stiano lì, in bella mostra? Fatecelo sapere usando il box dei commenti qui sotto.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …