domenica , 19 Gennaio 2020
Home / Notizie / MediaTek Dimensity 1000 (MT6889) spaventa su AnTuTu
mediatek dimensity 1000

MediaTek Dimensity 1000 (MT6889) spaventa su AnTuTu

Chi se lo aspettava dal produttore taiwanese un SoC del genere? Non parlando solo di specifiche tecniche, ma di benchmark. MediaTek Dimensity 1000 (MT6889) batte tutti e con il suo punteggio su AnTuTu spaventa. Il primo SoC a superare la soglia dei 500.000 punti non è un SoC Qualcomm, non è nemmeno un Bionic di Apple bensì il nuovissimo processore MediaTek.

Il processo produttivo a 7nm, come possiamo vedere non solo punteggio che riflette le prestazioni, ma anche dalle temperature è un passo in avanti di non poco conto. Ridurre la litografia a 7nm, inoltre, porta anche una gestione migliore dei consumi da parte del processore. Attualmente il top di gamma di californiano ha sfiorato i 500.000 punti su AnTuTu con Rog Phone II di ASUS. Il pupillo di Cupertino, iPhone 11 Pro Max arriva a superare di poco i 450.000 punti su AnTuTu. MediaTek Dimensity 1000 sfreccia e se ne va via a suon di oltre 511.000 punti.

MediaTek Dimensity 1000, specifiche tecniche

Il nuovo SoC, oltre ad essere già pronto per le connessioni di quinta generazione, arriva con 8 core. Quattro saranno di tipo Cortex-A77 a 2,6GHz, mentre altri 4 saranno invece Cortex-A55 a 2,0GHz. Inutile dire che il 5G sarà di tipo SA/NSA, con bande fino a 4,7Gbps in downstream e fino a 2,5Gbps in upstream. In grado di gestire fino a 4 canali di memorie RAM per un totale massimo di 16GB, supporto al Wi-Fi 6 ed a display con risoluzione QHD+ e refresh rate massimo fino a 90Hz. Supporto al Dual SIM? In tutte le salse, fino a due SIM Card in 5G tutte e due.

MediaTek Dimensity 1000, oltre alle sue specifiche tecniche che finalmente mettono la taiwanese in lizza per i top di gamma più gettonati, arriva con prestazioni da capogiro. Ancora spettiamo che si mostri il prossimo Snapdragon 865+, durante il corso dell’evento che si terrà fra il 3 ed il 5 Dicembre.

Se le previsioni meteo per i le prossime settimane indicano abbassamenti di temperature al nord dell’Equatore, per il mondo intero della tecnologia mobile le cose stanno proprio al contrario. Saranno settimane roventi.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!