giovedì , Novembre 26 2020
miglior smartphone giugno 2019 red magic 3

Miglior smartphone Giugno 2019, parola di AnTuTu

Eseguire lo stesso benchmark su più dispositivi permette di mettere in una classifica in base alle prestazioni. Per questo, secondo il ben noto test di benchmarking AnTuTu, il miglior smartphone per il mese di Giugno 2019 è Nubia Red Magic 3. Il bello è che, nella sua versione al top e cioè da 12GB di RAM e 256GB di memoria interna costa “solo” 599€ sul sito ufficiale. Mentre per la versione da 8GB di RAM e 128GB di memoria interna, il prezzo da pagare è di 479€.

Ha semplicemente distrutto tutti, nessuno escluso. Immediatamente a ruota c’è Black Shark 2 spalla a spalla con Mi 9 Explorer Edition. Con 14.000 punti circa di scarto, OnePlus 7 Pro ne esce significativamente ferito.

Galaxy S10+, comunque, a ruota di un Redmi K20 Pro che non figura altro che ottavo. Avevamo, una volta, sognato a riguardo di alcuni benchmark da sogno a proposito di Raphael, ve ne avevamo parlato in questo nostro articolo. La domanda è: che fine ha fatto quel punteggio da record? Rimarrà un mistero.

Comunque, AnTuTu tiene conto delle sole prestazioni computazionali, quindi parametri come fotocamera o qualità del display non vengono minimamente considerati.

Se quello che cercate è il miglior smartphone per le prestazioni, per Giugno 2019 AnTuTu ha la risposta nuda e cruda. Nubia Red Magic 3.

Red Magic 3, specifiche tecniche del miglior smartphone per Giugno 2019

Giusto per citare qualcuna delle specifiche tecniche di Nubia Red Magic 3, troviamo:

  • Display da 6,65 pollici AMOLED HDR, Full HD+ (2340×1080 pixel) e refresh rate da 90Hz
  • Processore Qualcomm Snapdragon 855
  • GPU Adreno 640
  • RAM pari ad 8 o 12GB
  • Memoria Interna pari a 128 o 256GB
  • Fotocamera posteriore da 48MP Sony IMX586
  • Fotocamera anteriore da 16MP
  • Trigger laterali dedicati
  • Batteria da 5.00mAh

Fateci sapere che ne pensate, usando il box dei commenti qui sotto.

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …