mercoledì , Giugno 3 2020
oneplus tv

Nuova OnePlus TV in arrivo, ecco la certificazione bluetooth

Da Shenzhen, il brand Never Settle si era lanciato nel mondo delle televisioni con il suo primo dispositivo presentato qualche mese fa. Purtroppo il debutto commerciale è avvenuto solo in India, nazione dalla quale non si è smossa. Siamo felici per gli appassionati di tecnologia residenti in India, ma OnePlus ci ha presi per la gola per poi attaccare alla corda così.Sembra però che una nuova OnePlus TV sia all’orizzonte.

oneplus tv certficazione bluetooth
Clicca per ingrandire

Stando alla certificazione da poco rilasciata, sembra che chi “Non si accontenta” voglia insistere sul segmento. Sperando che questa sia la volta buona per un debutto commerciale in scala globale, questa nuova certificazione per una seconda OnePlus TV potrebbe far ben sperare. All’interno della confezione, per altro, dovremmo trovare anche in questo caso un telecomando bluetooth. A confermarlo, sempre una seconda certificazione, relativa appunto al telecomando.

Dobbiamo comunque ringraziare la fantasia dei vari team che suggeriscono i nomi per i modelli dei televisori. Pare che sia prassi comune fra tutti i produttori includere la dimensione della diagonale dello schermo nel numero del modello. Potrebbe fare eccezione OnePlus? Se nella prima versione del suo Smart TV ha incluso il numero dei pollici nella prima parte del nome, anche in questa nuova OnePlus TV potrebbe avere dato lo stesso suggerimento.

Non sappiamo molto sulla configurazione tecnica del nuovo televisore, a meno della diagonale. Come possiamo vedere dall’immagine qui sopra, il numero di modello 55UAOA00 suggerisce una diagonale da 55″. Chissà che il lancio non avvenga in concomitanza con OnePlus Z e questa volta a livello globale. Nel frattempo che aspettiamo di saperne qualcosa, che ne dite di condividere con noi la vostra opinione? Ci trovate anche su Facebook alla nostra pagina ufficiale.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

Huawei Mate 10 riceve EMUI 10 e Android 10

Subito dopo il rilascio per Huawei P20 e P20 Pro, adesso tocca a Huawei Mate …