giovedì , Novembre 26 2020
oxygenos logo

OnePlus 5 e 5T Android 10 OxygenOS Open Beta 2

Ottime notizie per tutti i possessori di OnePlus 5 e 5T, da poco è stata rilasciata la OxygenOS Open Beta 2 basata su Android 10. Questo potrebbe voler dire che al rilascio della versione stabile potrebbe mancare poco, se i risultati della fase Open Beta soddisfa sia gli utenti che gli sviluppatori. Fra le novità, comunque, troviamo pochi cambiamenti. L’intero changelog consiste di un’ottimizzazione ed un miglioramento della stabilità generale del sistema.

Il changelog, per completezza, riporta i seguenti cambiamenti:

  • Sistema:
    • Migliorata l’esperienza d’uso con lo schermo diviso
    • Incrementata la stabilità del sistema e risolti alcuni bug generici
    • Patch di sicurezza di Android aggiornate ad Aprile 2020

Purtroppo però, l’aggiornamento è disponibile solo per il download manuale. Sul forum, infatti, viene comunicato che la distribuzione tramite pacchetto OTA non è disponibile. Benché non sia chiaro il motivo, comunque ci sono i due pacchetti disponibili per il download. Li trovate sia qui sotto, che alla discussione sul forum ufficiale di OnePlus che trovate in Fonte in fondo all’articolo.

Per scaricare per il vostro OnePlus 5 o 5T la OxygenOS Open Beta 2 con Android 10, non dovrete far altro che cliccare su uno dei due link:

  • OnePlus 5 Android 10 OxygenOS Beta 2 | Download
  • OnePlus 5 Android 10 OxygenOS Beta 2 | Download

Se non avete ancora provato la versione beta di Android 10 per OnePlus 5 o 5T, sappiate che installare la OxygenOS Open Beta 2 cancellerà tutti i dati dal vostro terminale. Procedete se e solo se sapete quello che state facendo, altrimenti il consiglio è uno solo: abbiate pazienza, si tratta davvero di poco tempo ormai.

Se invece la state già usando, che ne dite di condividere con noi l’esperienza d’uso? Fateci sapere cosa ne pensate usando il box dei commenti qui sotto oppure visitando la nostra pagina Facebook.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …