mercoledì , Novembre 25 2020
OxygenOS logo

OnePlus 7 e 7T, OxygenOS Open Beta 14/4 disponibile

Le serie OnePlus 7 e 7T ricevono in queste ore un aggiornamento per OxygenOS Open Beta 14, la quarta versione per la precisione. Con questa nuova release, sono state cambiate poche cose ma una novità è decisamente interessante. Si tratta di nuove opzioni di visualizzazione dell’orologio nell’ambient display. Inoltre stanno per arrivare anche le patch di sicurezza di Maggio 2020. Il changelog completo riporta i seguenti cambiamenti e novità:

  • Sistema
    • Risolto il problema con la registrazione vocale con alcune applicazioni che non riconoscevano l’input vocale
    • Sistemato il problema per cui sparivano alcuni contatti dalla rubrica di alcuni dispositivi
    • Nuove opzioni di visualizzazione per l’orologio disponibili in Ambient Display (Impostazioni, personalizzazione, Style Orologio)
    • Migliorata la stabilità del sistema
    • Aggiornate le patch di sicurezza di Android a quelle di Maggio 2020
  • Telefono
    • Adesso sarà possibile vedere la cronologia delle registrazioni delle chiamate nella cronologia (basterà andare nel registro delle chiamate, cliccare sul menu coi tre puntini in alto a destra ed accedere alla registrazione della chiamata)

Qui di seguito, grazie ai colleghi di Xda abbiamo alcune schermate dei nuovi stili per l’orologio in Ambient Display. Se anche voi preferite rimanere sull’ultima versione stabile come me, non c’è molta possibilità di scelta al momento. Sia i OnePlus 7 e i 7T con OxygenOS Open Beta 14/4 inizieranno a ricevere qualche stile in più, in attesa di poterli vedere anche nella versione stabile.


OnePlus 7 e 7T, OxygenOS Open Beta 14/4 download

Se proprio non volete aspettare e volete provare la versione Beta, non dovrete far altro che scaricare i seguenti pacchetti per i rispettivi terminali

In questo caso, comunque, scaricate il pacchetto e procedete all’aggiornamento manuale dalle impostazioni. Vi raccomando di aggiornare solo se sapete cosa state facendo, se ne conoscete i rischi e se sapere come tornare indietro. Non è da escludere che possiate perdere alcuni o tutti i dati memorizzati sul vostro terminale quindi abbiate cura di fare un backup.

Se invece voleste semplicemente aspettare il rilascio in versione stabile, non dovrebbe mancare molto. Le patch di sicurezza di Maggio sono ormai attese da un bel po’ e siamo quasi alla fine del mese. Speriamo non manchi molto perché l’Ambient Display aveva proprio bisogno di un po’ di novità.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …