mercoledì , Dicembre 2 2020
OxygenOS logo

OnePlus 7 e 7T, OxygenOS 13 Open Beta 3

Ottime notizie per tutti i possessori dei due top di gamma 2019 del brand “Never Settle”. OnePlus ha iniziato la distribuzione sia per OnePlus 7 che per OnePlus 7T di OxygenOS 13 Open Beta 2. In questa nuova versione ci sono alcuni cambiamenti minori al sistema, ma una novità vista con il top di gamma 2020 potrebbe presto debuttare sui predecessori. Il rilevamento dello sporco sulla fotocamera. In dettaglio, il changelog prevede la seguente lista di novità:

  • Sistema
    • Ottimizzato il controllo del volume per migliorare l’esperienza utente
    • Aggiunta l’icona di registrazione mancante nella schermata di chiamata
    • Aggiornate le patch di sicurezza di Android ad Aprile 2020
    • Risolti alcuni problemi noti e migliorata la stabilità del sistema
  • Telefono
    • Aggiunta l’informazione sulla durata della suoneria alle chiamate perse
    • Adesso si potrà usare la connessione mobile con supporto alle chiamate VoLTE
  • Camera
    • Aggiunta la funzione che rileva lo sporco sulla lente (ndr. protettiva) della fotocamera, mostrando a schermo un messaggio di pulizia della lente per una migliore qualità nelle foto e nei video.

OnePlus 7 e 7T, ecco i link per il download di OxygenOS 13 Beta 2

Il download e quindi l’installazione del pacchetto OTA potrebbe cancellare tutti i dati sul vostro smartphone. Assicuratevi, quindi, di avere eseguito un backup di tutti i dati. In alternativa, il consiglio è sempre quello di aspettare il rilascio ufficiale se non sapete esattamente quello che state facendo. Qui di seguito trovate i link per il download di OxygenOS Beta 13 per i rispettivi terminali.

Se da un lato non ci sono molte novità, sicuramente dall’altro fa piacere vedere OnePlus portare le novità dei più recenti top di gamma anche sui predecessori. Si inizia con le due serie OnePlus 7 e 7T, però non sappiamo ancora se arriveranno anche per i precedenti. Avete provato sul vostro OnePlus 7 o 7T OxygenOS 13 Beta 2? Fateci sapere cosa ne pensate usando il box dei commenti qui sotto o visitando la nostra pagina Facebook.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …