domenica , Novembre 29 2020

OnePlus 7 Pro OxygenOS 9.5.8 rilasciata

Non è passata una settimana da quando abbiamo visto che il top di gamma cinese ha ricevuto l’aggiornamento con il quale hanno risolto il problema dei tocchi fantasma. Adesso sembra che un nuovo aggiornamento sia disponibile per OnePlus 7 Pro, portando la OxygenOS alla versione 9.5.8.

Con quest’aggiornamento, OnePlus 7 Pro riceve la seguenti migliorie:

  • Sistema
    • Ottimizzazione della sensibilità del touchscreen
    • Ottimizzazione per gli auricolari USB Type-C di produttori terzi
    • Aggiornamento delle patch di sicurezza a quelle di Maggio 2019
  • Telefono
    • Migliorata la qualità audio
  • Camera
    • Risolto un bug che faceva aprire la fotocamera frontale pop-up quando si riceve una videochiamata con lo schermo spento o bloccato

L’annoso problema del touch, sembrava risolto ma qualsiasi miglioramento non può che giovare. Le patch di sicurezza, comunque, sono rimaste ancora al mese di Maggio.

Per quanto riguarda la fotocamera frontale, sembra che adesso il funzionamento sia stato perfezionato. Prima, nel momento in cui si riceveva una video chiamata, la fotocamera frontale si sarebbe aperta sia con lo schermo bloccato che spento. Adesso, invece, per aprire la fotocamera anteriore durante la video chiamata dovremmo tappare un pulsante grigio.


Il problema dei tocchi fantasmi, comunque, sembra completamente risolto. Si trattava, evidentemente, di un problema software e, con il fantasma del passato che stava per ripresentarsi, questa volta le cose sono andate per il verso giusto.

L’aggiornamento è in rilascio pianificato, come accade per quasi tutti i terminali ormai. Ciò significa che è sì in rilascio, ma se non lo avete ancora ricevuto sul vostro terminale, dovrete aspettare qualche giorno. Se sul vostro OnePlus 7 Pro avete già ricevuto la OxygenOS 9.5.8, fatecelo sapere usando il box dei commenti, così come se aveste notato ulteriori modifiche non documentate.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …