giovedì , Novembre 26 2020
oneplus 7 pro inside popup camera motor

OnePlus 7 Pro supera Galaxy S10 nelle vendite in Cina

Parliamo chiaramente, i due motivi principali perché al giorno d’oggi le vendite degli smartphone si sono ridotte sensibilmente sono prima di tutto il prezzo, poi le prestazioni. A proposito di prezzi e prestazioni, in Cina, OnePlus 7 Pro sta letteralmente distruggendo Samsung Galaxy S10+, con una quota di vendita che supera le 10 volte.

I prezzi stanno aumentando anno dopo anno sfiorando vette via via più impegnative da raggiungere per l’utenza. Tutto sommato, quando un utente decide di portarsi a casa un top di gamma, la durata delle prestazioni ottimali dello smartphone è decisamente superiore a terminali usciti eoni fa. Per dirla breve, ho amici che ancora hanno Nexus 5X ed anche se arrancano durante la giornata con la durata della batteria, le prestazioni sono ancora sufficienti per l’uso che ne fanno.

Come potete leggere nel tweet che ha postato Ice Universe, Samsung sta subendo un duro colpo da parte di OnePlus 7 Pro che vende bene, fino a 10 volte più di Galaxy S10+. A suo dire la caratteristica più interessante di OnePlus 7 Pro è il display, sia per il fatto che è un QHD+ che per la frequenza di aggiornamento da 90Hz.

OnePlus 7 Pro vince in Cina contro Galaxy S10+


Aggiungeremmo, ovviamente, anche per la fotocamera pop-up che elimina quel notch di Galaxy S10+, così come il sensore Sony IMX586, il re del momento. Se Ice Universe, oltre al display considerasse un fattore estremamente evidente, ovvero il prezzo di acquisto dei due terminali, capirebbe che chi offre di più ad un prezzo più basso inevitabilmente vende di più. Sommando tutti questi fattori, otterrebbe il perché OnePlus 7 Pro supera Galaxy S10+ in Cina.

Ice Universe è un gran simpaticone quando si tratta di far trapelare informazioni, ma in questo post onestamente è stato un po’ riduttivo. Ma è chiaro, è pure sempre un insider di Samsung e deve portare acqua al suo multino.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …