lunedì , Luglio 26 2021

OnePlus 7T, il primo render 3D emerge in rete

Dopo aver avvistato durante una presentazione interna OnePlus 7T Pro, tocca alla versione normale mostrata nel primo render 3D. Come al solito, Pricebaba mostra sia i render statici in foto che un video del render in 3D. Guardiamo insieme prima il video e poi cerchiamo di commentare, ma prendiamo tutto come rumor, mi raccomando.

Quando si è trattato di OnePlus 7 Pro, non si erano sbagliati quindi possiamo considerare @OnLeaks e Pricebaba significativamente credibili. La cosa che più ci interessa, parlando di design, è ovviamente la parte posteriore. Questa volta sulla versione normale saranno ben tre i sensori ottici, tutti collocati all’interno dell’oblò.

oneplus 7t posteriore

Quali siano esattamente ancora rimane un mistero, ma immaginiamo abbastanza facilmente che come sul predecessore, nemmeno sul prossimo top di gamma ci saranno compromessi. OnePlus 7T in questo render 3D non mostra nessuna specifica tecnica, ma almeno possiamo notare che il jack audio non c’è nemmeno sul prossimo terminale di OnePlus.

Pare che OnePlus 7T avrà un “oblò” differente da quello che avevamo visto per la versione Pro. Le tre fotocamera saranno separate, almeno simbolicamente, da quei disegni ad angolo.

oneplus 7t parte frontale

La parte frontale, invece, ricorda molto OnePlus 7. Il display, secondo Picebaba, dovrebbe essere all’incirca da 6,4 pollici. Al centro troviamo il notch a goccia per far spazio alla fotocamera frontale identicamente al predecessore.


Cerchiamo sempre di prendere queste informazioni con le pinzette. Non essendo ufficiali, potrebbe essere sbagliate. Voi che ne pensate? Se OnePlus 7T dovesse essere come ci hanno mostrato @OnLeaks e Pricebaba in questi render, vi piacerebbe? Fatecelo sapere usando il box dei commenti.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …