sabato , Dicembre 5 2020

OnePlus 8 render e video 3D prima di OnePlus 7T Pro

A quanto pare, oltre ogni possibile previsione, prima di vedere OnePlus 7T e quindi anche la versione Pro, vediamo già un leak di OnePlus 8. Il terminale che dovrebbe essere presentato nel prossimo 2020, fa già capolino e definirlo un fulmine a ciel sereno è più che mai un eufemismo. Qui di seguito trovate il video render, mentre a seguire le immagini a corredo che stanno impazzando in rete.

Prima di tutto, iniziamo con il notare che la fotocamera anteriore è integrata nel display con il foro nella parte alta a sinistra. Il tastino per le modalità audio rimane invariato. Qui sotto, invece, trovate una galleria di immagini appena diffuse in rete, tutte contenenti il render fronte e retro di OnePlus 8. Il display, inoltre dovrebbe avere una curvatura ai lati, qui sotto trovate OnePlus 8 mostrato in tutti i render disponibile al momento.

Lo scetticismo, in questo caso, non è solo il nostro miglior alleato, ma davvero una soluzione banale. Non è nemmeno da notare che l’autore del render è @OnLeaks in collaborazione con CashKaro.com, quindi nemmeno una fonte poco attendibile.

Questo potrebbe nascondere in sé un ulteriore dettaglio. A parte il fatto che non si conoscono ancora le specifiche tecniche, ma si apre uno scenario in cui la mossa di quest’anno di OnePlus potrebbe non avere seguito con la prossima generazione.

Come ricorderete bene, OnePlus 7 è arrivato in due versioni, ovvero una normale ed una Pro, con differenze sostanziali, soprattutto nel prezzo. OnePlus 7T ha riequilibrato la cosa, ponendo l’azienda più in linea con il suo spirito intrinseco: un terminale, senza nessun compromesso.


A giudicare dalle immagini, comunque, la qualità sembra più vicina ai terminali “Pro” che non a quelli “normali” a cui OnePlus ci stava abituando con 7 e 7 Pro.

Vi raccomandiamo di prendere queste informazioni con dovuta cautela. Confidiamo che @Onleaks e CashKaro.com non si siano esposti per una fake news. Ma la situazione si sta presentando svariate settimane prima. Aspettiamo e nel corse di quelle successive ne scopriremo di più.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …