giovedì , Marzo 4 2021
pixel 4 pixel 4 xl mock-up

Pixel 4 mock-up in alluminio avvistati in video

Come sia riuscito ad entrare in possesso di questi due oggetti è incredibile. In pratica, Unbox Therapy ha avuto la possibilità di confermare il design di Pixel 4 avendo ricevuto due mock-up per la produzione dei case. Si tratta, parlando di dummy, di oggetti aventi le stesse identiche dimensioni, ma come avrete notato sono pezzi di alluminio. Possiamo tranquillamente pensare che saranno usati per la produzione di case pressofusi, sia in plastica rigida che in TPU.

Ma lasciando perdere i case, quello che a noi interessa è il design di Pixel 4 e Pixel 4 XL svelato da questi due mock-up. Quattro fotocamere nel retro, Unbox Therapy dà la “colpa” al mercato: “Avete chiesto più fotocamere, eccole!”.

Comunque, il notch frontale a frangetta sembrerebbe confermato, con i sensori ottici e la capsula auricolare del telefono. Ma se quattro sensori ottici nella parte posteriore vi sembrano tanti, in quella anteriore ce ne saranno almeno cinque. Unbox Therapy conferma l’assenza di qualsiasi sensore per le impronte digitali, sia nel retro che sotto il display.+


Lo sblocco del terminale, eliminando i sensori per le impronte, su Pixel 4 e Pixel 4 XL sarà affidato al riconoscimento facciale. Probabilmente potrebbe darsi che anche Pixel 4, per lo sblocco con il riconoscimento del volto, possa affidarsi alla proiezione dei punti ad infrarossi.

Al momento, comunque, non possiamo confermare niente se non il design. Pixel 4 sicuramente è in lavorazione, ma nel frattempo ai produttori dei case vengono inviati sempre dei mock up, In questo modo possono iniziare la progettazione e quindi le produzioni dei vari case.

Per quanto riguarda l’assenza del sensore di impronte, Unbox Therapy potrebbe aver fatto la speculazione giusta. Al momento limitiamoci a prendere queste informazioni con un pizzico di scetticismo. Non appena avremo conferme ve le illustreremo prima possibile, ma voi che ne pensate? Vi piace Pixel 4 con 4 fotocamere nel retro?

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …