martedì , Novembre 24 2020

Pixel Feature Drop, una pioggia di novità in arrivo

Alcuni giorni fa, sia Pixel 3 che Pixel 3a avevano ricevuto Live Caption. Adesso, invece, è il momento di portare altre funzioni sui terminali di Big G con l’annuncio di Pixel Feature Drop. Si parte dalla fotografia, per passare ad un miglioramento delle videochiamate in Google Duo. C’è anche un nuovo screening per le chiamate automatiche di spam, ma iniziamo prima di tutto con l’editing delle foto.

Pixel Feature Drop, editing delle foto post-scatto

Sì, era già possibile modificare le foto nella galleria presente sui Pixel. Con questo nuovo aggiornamento, Google introduce la possibilità di sfocare lo sfondo. Una foto non pensate in origine come un ritratto, diventa un selfie bokeh in pochi passaggi.

Google Duo, chiamate migliori grazie all’IA

Le videochiamate, su Google Duo, non potevano prescindere da una buona connessione ad internet. Laddove la connettività diventa scadente, non perderemo un singolo pezzetto di audio in quanto l’IA farà una previsione del prossimo suono. Ma non solo, come potete vedere dalla Gif animata qui sopra, Google Duo centrerà sempre la visuale mostrando il nostro volto in primo piano. Se qualcuno entra in scena, allora estenderà la ripresa. Effetto bokeh o sfocatura dello sfondo in chiamata? Perché no.

Inoltre, come detto prima, se un numero “sospetto” ci chiama, la chiamata verrà rifiutata silenziosamente. Pixel 2 e Pixel 2 XL, peraltro, riceveranno anche la funzione “Flip to shh” (ovvero gira per silenziare), per la soppressione dei suoni di notifica.

Pixel Feature Drop, aggiornamento sui Pixel ed anche per le App sul Play Store

L’aggiornamento, in distribuzione al momento, potrebbe portate molte funzioni anche sui Pixel fuori dagli Stati Uniti. Benché alcune funzioni possano essere relegate al suolo americano, almeno in fase iniziale, non è stato comunicato da Google nessun tipo di esclusione in questo senso.

Sia il sistema che le applicazioni dovrebbero aggiornarsi ufficialmente a breve. Se avete ricevuto aggiornamenti di sistema o tramite il Play Store con le nuove funzioni, fatecelo sapere usando il box dei commenti qui sotto.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …