martedì , Novembre 24 2020

Play Protect, notifiche per le app dannose sul Play Store

Ieri sera un nostro utente ci ha segnalato la presenza sul suo dispositivo di un’applicazione fraudolenta. La notifica arriva da Play Protect a proposito di app dannose, nello specifico era relativa al gioco Swipe Brick Breaker. Purtroppo, quando abbiamo controllato la presenza del giochi sul Play Store, l’applicazione è stata rimossa tempestivamente da Google.

Di frodi pubblicitarie ci siamo occupati un po’ di tempo fa quando parlavamo di ES Gestore File, per esempio, così come tutto il parco applicazioni di Do Global. In quel caso, era certo, le applicazioni contenevano un codice per far visualizzare e generare dei clic sulle pubblicità. I clic automatici, appunto, non costituiscono in nessun modo la volontà dell’utente di interagire con quella inserzione.

Se anche voi, relativamente ad altre applicazioni che non siano necessariamente Swipe Brick Breaker, avete ricevuto una notifica del genere il consiglio è uno solo: disinstallate. Non solo per la frode in sé, che comunque per noi non costituisce un danno eccessivo. Anche perché l’applicazione per cui avete ricevuto la notifica verrà rimossa dal Play Store in modo estremamente probabile. Quindi non riceverete più aggiornamenti.

Guadagnare con la pubblicità è perfettamente legale, ma non è legale truffare chi come Google o altre compagnie, offrono simili opportunità. Nel caso di Swipe Brick Breaker si tratta di un giochino. Ma aziende come Do Global avevano tante applicazioni ed hanno perso, ovviamente, una possibilità di revenue di non poco conto.

Dal nostro punto di vista? Brava Play Protect, le app dannose vanno eliminate. Gli sviluppatori, alla fine, con il loro comportamento, ci impediranno di usare l’applicazione. Pazienza. Volete commentare più approfonditamente la notizia? Seguiteci su Facebook o unitevi al nostro Gruppo ufficiale tramite la nostra pagina Facebook che trovate a questo indirizzo. O perché no, anche usando il box dei commenti qui sotto.

Si ringrazia Alberto M. per la segnalazione

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …