sabato , Dicembre 7 2019
Home / Notizie / Qualcomm Snapdragon Tech Summit, live dalle 20:00
qualcomm snapdragon tech summit

Qualcomm Snapdragon Tech Summit, live dalle 20:00

Dopo il 2019 in cui abbiamo goduto di tantissima innovazione, chi possiede un terminale Android con processori Qualcomm sa benissimo che la californiana è leader nel segmento. Parlando non solo di CPU, ma soprattutto in fatto di GPU, quelle Adreno sono fra le più performanti nel segmento del gaming mobile. Il Qualcomm Snapdragon Tech Summit inizierà oggi e potremo seguire l’evento live, sia su YouTube che su Twitter, dalle 20:00. Oppure con il player integrato qui sotto.

Le aspettative sono rivolte sia al segmento di SoC per la fascia alta, ma anche per quella media. Qualcomm, speriamo, dovrebbe svelare sia il nuovo Snapdragon 865 che la linea di CPU per dispositivi di fascia media. Tutti, comunque, dovrebbero arrivare con supporto alla rete di quinta generazione. Rete sulla quale, Qualcomm punta moltissimo.

Uno dei processori di fascia medio alta, negli ultimi rumor a proposito di smartphone, dovrebbe essere Snapdragon 735. Il primo terminale con cui potremmo apprezzare il processore potrebbe essere Redmi K30. In attesa di conoscere tutto quello che verrà mostrato durante il Snapdragon Tech Summit, non possiamo fare altro se non aspettare che l’evento inizi.

Qualcomm, prima dell’evento, non ha lasciato trapelare tante informazioni. Ottimo per quanto riguarda la segretezza, ma la golosità crea una sensazione di ansia inverosimile. Sicuramente ne vedremo di tutti i colori e per tutti i gusti. Voi cosa vi aspettate dal Qualcomm Snapdragon Tech Summit 2019? Noi le premesse per un 2020 da capogiro. Fatecelo sapere sia usando il box dei commenti che visitando la nostra pagina Facebook.

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!