lunedì , Luglio 26 2021

Realme XT le specifiche tecniche trapelano in rete

Che la guerra dei camera-phone abbia inizio, Realme XT arriverà anche lui con a bordo il sensore ottico da 64MP fra le specifiche tecniche. Oltre a questo, finalmente in rete emergono ulteriori caratteristiche che comporranno il terminale.

Realme XT sarà un terminale di gamma medio alta e fra le specifiche tecniche, anche se non sono complete, troveremo quasi certamente:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 712 AIE
  • Display Super AMOLED da 6,5 pollici con Water Drop notch e risoluzione Full HD+ pari a 2340×1080 pixel
  • Memoria RAM pari a 4, 6 o 8GB
  • Memoria interna pari a 64GB o 128GB
  • Fotocamera posteriore con 4 sensori, di cui il principale con risoluzione massimo a 64MP ISOCELL Bright GW1, grandangolare da 8MP, 2MP per le macro ed un quarto sensore da 2MP (Probabilmente ToF)
  • Fotocamera anteriore da 16MP
  • Batteria da 4.000mAh con supporto alla ricarica rapida VOOC 3.0 fino a 20W
  • ColorOS 6 (Android 9 Pie)

Ovviamente il terminale andrà a disputarsela con Redmi Note 8 Pro e da un lato è più appetibile per il processore, dall’altro la fotocamera per i selfie manca di un po’ di MP. Niente di così importante, su Redmi Note 8 Pro sarà da 20MP, mentre su Realme XT è da 16MP. Altra storia la batteria, da 4.000mAh si pone leggermente al di sotto di quella da 4.500mAh del prossimo terminale Redmi.


Il processore, comunque, è uno Snapdragon 712 dotato di intelligenza artificiale. Dulcis in fundo, il fatto che comunque sia mosso dal connubio CPU e GPU Qualcomm, il terminale in termini di prestazioni non sarà affatto male. La memoria interna sarà di tipo UFS 2.1.

Purtroppo per il prezzo e la data di commercializzazione ancora non si sa nulla. Aspettiamo con pazienza comunicazioni ufficiali, ma sicuramente ci aspetta un autunno molto definito.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …