giovedì , Novembre 26 2020
redmi k20 presentazione ufficiale 28 maggio

Redmi K20 presentazione ufficiale il 28 Maggio

Finalmente Redmi K20 ha una data di presentazione ufficiale. Stando al teaser che potete vedere qui sotto, dovrebbe avvenire il 28 Maggio alle 14:00 (ma non se ne conosce il fuso orario di riferimento). L’immagine che è stata diffusa da Redmi su Weibo è molto diretta e lascia ben poco all’immaginazione. Per vederla ingrandita non dovrete far altro che cliccare sopra e qualche dettaglio in più può saltare all’occhio.

redmi k20 presentazione ufficiale 28 maggio

Un pugile nel poster vuol dire solo una cosa ed è ancora più chiaro se nei guantoni c’è scritto “A qualsiasi costo”. I rumor che hanno accompagnato finora Redmi K20 a proposito della data di presentazione, sono stati quindi smentiti. K20, infatti, sarà ufficiale solo con la presentazione del 28 Maggio.

Quindi, una settimana dopo Honor 20 e due settimane dopo OnePlus 7 Pro. Le tempistiche potrebbero sembrare completamente fuori luogo, eppure il pugile così sembra avere una connotazione diversa. Il colpo migliore lo si assesta solo alla fine? Redmi K20 ha dato già prova di muscoli su AnTuTu, ora tocca vederlo in azione. Abbiamo anche visto quelle che sono le specifiche tecniche, soprattutto per quanto riguarda il processore e la fotocamera principale. Fra Qualcomm Snapdragon 855 ed il sensore ottico Sony IMX586, il terminale di Redmi sarà il primo top di gamma.

Può Redmi K20 mettere tutti al tappeto? Sicuramente non lo scopriremo prima del 28 Maggio, ma fino ad allora possiamo solo ben sperare. Vi ricordiamo, infine, che Redmi K20 era stato prezzato su Pricebaba a circa 28.000Rs, ovvero poco più di 360€. Se questo dovesse essere davvero il prezzo o comunque dovesse essere al di sotto dei 400€, saranno botte da orbi. Aspettiamo con calma e pazienza, ne sapremo di più Redmi K20 dopo la presentazione ufficiale il 28 Maggio.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …