mercoledì , Dicembre 2 2020
redmi k20 super slow motion 960fps

Redmi K20, video a 960fps in slow motion

Iniziano a trapelare sempre più informazioni sul primissimo top di gamma Redmi e la situazione inizia a farsi molto intrigante: Redmi K20, infatti, sarà in grado di girare video slow motion fino a 960fps. Il video che vedrete qui sotto è stato girato con il terminale in questione ed ha una risoluzione di 720p. Buona visione.

Noi già sappiamo che i sensori ottici Sony IMX586 a quella risoluzione, ovvero a 720p, possono registrare video fino a 480fps. In super slow motion sappiamo anche che possono registrare massimo 5 secondi di video, che non sono pochi assolutamente. Redmi K20, quindi, riuscirà a registrare video in super slow motion a 960fps.

Proprio ieri, a proposito delle specifiche tecniche di Redmi K20 abbiamo visto che ha le carte in regola per vedersela con OnePlus 7 Pro. Nonostante ci siano alcune piccole differenze, per esempio le memorie a bordo di K20 di tipo UFS2.1 contro le UFS 3.0 di OnePlus 7 e OnePlus 7 Pro, il sensore ottico, invece, è lo stesso. Tutti e due, infatti, possono registrare video con risoluzione 720p e fino a 960fps in super slow motion.

Impressionanti, tutti e due, ma il punto che interessa di più a noi: il prezzo di commercializzazione di Redmi K20 sarà davvero inferiore ai 400€? Ovviamente lo speriamo perché Redmi K20 potrebbe essere quel pizzico di pepe che mancava da quando OnePlus aveva annunciato il primo “flagship killer”. Da predatore a preda, il passo è davvero breve se commercializzi un top di gamma ad un prezzo quasi pari ai concorrenti e dimentichi la filosofia per cui ti eri tanto battuta.

Aspettiamo, con pazienza perché il 21 Maggio fra Redmi K20 ed Honor 20 Pro la scelta sarà davvero difficile.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …