domenica , 23 Febbraio 2020
Samsung Galaxy S20 Ultra render ufficiale retro

Render ufficiali di Galaxy S20, S20 Plus ed S20 Ultra

Alcuni giorni fa abbiamo visto insieme le prime specifiche tecniche del prossimo top di gamma coreano. Da quel momento, non è passato molto tempo per vedere i primi render ufficiali della nuova serie di Galaxy S20. La prossima linea di punta di Samsung, ormai è conclamato, farà il passo in avanti in termini di nomenclatura sulla decina, non sull’unità. Ma del resto, al di là del nome, i veri cambiamenti che interessano a noi appassionati sono tutti principalmente sotto la scocca, poi l’estetica. In tutti e due i sensi, Samsung ci sa fare e durante il corso del tempo lo ha ben dimostrato. Iniziamo, quindi, dalla punta di diamante della nuova famiglia di prodotti ed esploriamo la prima galleria di foto condivise da Roland Quandt (altrimenti noto su Twitter come @rquandt).

Galaxy S20 Ultra, il comparto fotocamere non lascia spazio ai compromessi

Se già a partire dalle versioni “Plus” è palese attendersi funzioni (soprattutto legate all’hardware) in più rispetto alla versione standard, con la versione Ultra della prossima ammiraglia non ne manca nemmeno una. Qui di seguito potete vedere le immagini condivise da poco, con i principali render ufficiali di Galaxy S20 Ultra.

L’attenzione, come detto prima, viene ampiamente richiamata dal comparto ottico posteriore. Tra i sensori, come potete vedere, è difficile non notare il sensore telescopico. Il suo zoom ottico da 10x, arriva fino ad un fattore di ingrandimento di 100 volte. La tecnologia che Samsung ha sviluppato, Space Zoom, coinvolgerà anche il microfono, ma per scoprire come funzionerà dal vivo non possiamo far altro che attendere l’Unpacked Event di Febbraio.

Immediatamente sopra al sensore telescopico, compare quello da 108MP. Secondo i rumor e le indiscrezioni viste durante i mesi passati, dovrebbe trattarsi di una versione personalizzata di ISOCELL Bright HMX realizzato dalla collaborazione fra Samsung e Xiaomi. Non mancano ovviamente il sensore grandangolare e per le macro o la profondità di campo.

Render ufficiali anche di Galaxy S20 Plus

Per quanto riguarda la variante Plus di Galaxy S20, sulla parte frontale non ci sono grandissime differenze. A dire il vero, tra le tre versioni in termini di design non cambia molto proprio a guardare il terminale dalla parte frontale. Dimensioni della diagonale del display, mantengono il design decisamente invariato. Poiché le principali differenze sono legate principalmente all’hardware, a partire dai render ufficiali di Galaxy S20 Plus possiamo notare la mancanza del sensore telescopico o almeno con zoom fino a 100x.

Lo zoom ottico, infatti, su Galaxy S20 Plus non sarà da 10x, ma “soltanto” da 3x. Partendo dal fatto che, comunque, parliamo di smartphone, semplicemente un fattore di ingrandimento di tre volte non è per niente male. Certo è che, per parlare di un passaggio da una versione Plus ad una Ultra, anche un aumento di magnificazione gioca la sua parte.

Oltre allo zoom ottico, come avevamo visto in precedenza a proposito delle prime specifiche tecniche di Galaxy S20, anche la diagonale del display è leggermente più piccola. Si passa da 6,9 pollici di Galaxy S20 Ultra, a 6,7 pollici di Galaxy S20 Plus. È lecito aspettarsi, per il 2020, che i display dei terminali saranno almeno da 6,2″ a 6,5″ per i top di gamma.

Render ufficiali, infine, di Galaxy S20

Dopo la versione Ultra e poi quella Plus, rimane il render ufficiale di Galaxy S20. Secondo Roland, i render di Galaxy S20 mostrerebbero un colore rosa inedito. Al di là dei fattori estetici e quindi cromatici, quel che contano sono le specifiche, tanto sappiamo già che non ci sarà un solo colore al lancio. Ovviamente, la dimensione del display è la prima differenza. All’interno di Galaxy S20 “normale”, inoltre, la fotocamera principale dovrebbe essere da 12MP. Il resto delle specifiche, invece, non ha significative variazioni rispetto alla versione Plus.

Dobbiamo, come sempre, attendere la presentazione ufficiale per avere conferme o smentite. Roland, comunque, ha condiviso i render ufficiali diramati da WinFuture.

In conclusione, comunque, la segmentazione del mercato in questo inizio di 2020 potrebbe avvalersi di queste nuove versioni “Ultra”. Prima di dare contro Samsung una parte della responsabilità, la strada è stata aperta ancor prima dalla compagnia di Cupertino che con tre versioni di iPhone ha allagato il mercato. Ultra, Plus o normale. Galaxy S20 uscirà in queste tre fragranze, ma voi cosa ne pensate? Secondo voi è un bene che venga proposto in così tante versioni con specifiche differenze o sarebbe meglio vedere un ritorno ad una variante unica del terminale? Vi aspettiamo come al solito sia nel box dei commenti qui sotto, che anche sulla nostra pagina Facebook.

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!